Usa: la maggior parte dei cattolici dice sì al matrimonio egualitario

di

Istituto di ricerca diffonde i dati di uno studio: a poco serve l'opposizione della Chiesa

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
5121 0

Alla vigilia della sentenza della Corte Suprema che potrebbe definitivamente impedire qualsiasi divieto per le coppie gay e lesbiche di sposarsi un’organizzazione non profit che si occupa di indagare sull’interazione dei gruppi religiosi statunitensi con i temi sociali ha diffuso i risultato del suo ultimo sondaggio sul matrimonio egualitario. Ne risulta che tra i cattolici, il 60 per cento sono favorevoli. In realtà, la maggioranza dei fedeli di quasi tutte le religioni intervistati dal Public Religion Research Institute (PRRI) sono a favore dell’estensione dal matrimonio alle persone dello stesso sesso.

Spiccano i buddisti con 84 per cento di favorevoli, seguiti dagli ebrei (77 per cento) e dai Protestanti che, nella totalità delle diverse religioni che rientrano sotto il protestantesimo tradizionale, arrivano al 62 per cento. I cattolici arrivano subito dopo con un 61 per cento: ben sopra la maggioranza nonostante la forte opposizione delle istituzioni ecclesiastiche.

Sul fronte opposto, i più fortemente contrari sono i Testimoni di Geova (dice no il 75 per cento), i Moromoni (con il 68 per cento) e gli evangelici con il 66 per cento. Tra gi evangelici, e il dato non stupisce, i più contrari sono i Battisti con il 72 per cento.

Leggi   Dal Libro di Rut nella Bibbia ebraica, la storia lesbo delle Scritture
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...