USA: Lesbiche scelgono di avere figlio sordo

Le due donne, che vivono assieme da otto anni, si sono rivolte a un donatore di sperma affetto da sordità congenita, con cinque generazioni di non udenti alle sue spalle.

WHASHINGTON – Sharon Duchesneau e Candy McCullough, due lesbiche di Washington, entrambe sorde dalla nascita, hanno scelto di avere un bambino sordo anche lui. Le due donne, che vivono assieme da otto anni, si sono rivolte a un donatore di sperma affetto da sordità congenita, con cinque generazioni di non udenti alle sue spalle.

Quattro mesi fa, la Duschesneau, scelta per l’inseminazione, ha dato alla luce un maschietto bello, robusto, e completamente sordo.

«Avere un figlio — confida Sharon — è una benedizione, un figlio sordo è una benedizione speciale». Le due mamme non hanno alcuna intenzione di dotare Gauvin di un apparecchio acustico: deciderà lui, se vuole, quando sarà grande. Le due sono terapiste per non udenti, appartengono a un crescente movimento negli Usa che vede la sordità non come un handicap, ma come un’identità culturale.

La decisione delle due donne ha subito provocato polemiche negli Usa: «Privare un bimbo della naturale facoltà dell’udito è un’aberrazione», protesta Peter Garrett, direttore delle ricerche dell’organizzazione Life. «Non posso immaginare che qualcuno possa voler mettere al mondo un bambino disabile», aggiunge Nancy Rarus, dell’associazione nazionale di difesa dei non udenti.

Ti suggeriamo anche  Il vice di Trump va in vacanza: i vicini gli piazzano una bandiera rainbow davanti casa