Usa: “Non è una donna”, cacciata dal bagno del ristorante

di

Khadijah, lesbica, è stata buttata fuori dalla toilette di un ristorante, da un cameriere che non ha creduto che fosse una donna neanche dopo aver visto il documento....

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1109 0

E’ stata cacciata da un bagno delle donne perché il cameriere non ha creduto che lo fosse. La donna, naturalmente, ha fatto causa al ristorante dove era avvenuto l’incidente ottenendo 35 mila dollari di risarcimento.

Lo scorso ottobre Khadijah Farmer, 28 anni, era stata costretta ad abbandonare il locale in cui si trovava da un cameriere maschio che non aveva voluto credere alla sua identità sessuale anche dopo aver visto un documento della donna.

La Farmer, che è lesbica, aveva ammesso di non avere un aspetto decisamente femminile. "Però sono stata una donna tutta la vita – aveva detto -. La mia patente di guida indica chiaramente a che sesso appartengo".

L’azione legale era stata presentata a nome di Khadijah dal Transgender Legal Defense and Education Fund presso la Supreme Court di Manhattan contro il locale, che era stato accusato di discriminazione. Oggi è stato raggiunto un accordo tra le parti in base al quale il ristorante dovrà in futuro adottare sul luogo di lavoro regole che non discriminino clienti e dipendenti.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...