USA: ridotti gli aiuti contro l’Aids

La sotto-commissione Operazioni Estere della Camera dei Rappresentanti ha approvato oggi un pacchetto di stanziamenti per aiuti all’estero di due miliardi di dollari, uno in meno dello scorso anno.

WASHINGTON – Mentre il presidente George Bush sbandierava, in Africa, l’impegno degli Stati Uniti nella lotta alla pandemia di AIDS, a Washington la sotto-commissione Operazioni Estere della Commissione Finanze della Camera dei Rappresentanti ha approvato oggi un pacchetto di stanziamenti per aiuti all’estero di due miliardi di dollari, da spendere nella lotta all’AIDS nel prossimo anno fiscale: la misura comporta la decurtazione di un miliardo di dollari rispetto al pacchetto di aiuti anti-AIDS promulgato lo scorso maggio dallo stesso Bush, e approvato all’unanimita’ dal Senato.

Il provvedimento promulgato da Bush, che era stato approvato a maggioranza schiacciante in aprile dalla Camera dei Rappresentanti, stanziava 15 miliardi di dollari da destinare alla lotta all’AIDS in Africa e nei Caraibi.

LEGGI ANCHE

Storie

Donald Trump all’America: ‘basta HIV/AIDS entro dieci anni’ (ma ha...

Dopo aver dichiarato guerra alla ricerca, Donald Trump promette la fine dell'epidemia HIV/AIDS entro il 2030. Insorgono le associazioni LGBT.

di Federico Boni | 6 Febbraio 2019

Storie

Regno Unito, ‘zero trasmissioni di HIV entro il 2030’

Peccato che la Brexit potrebbe compromettere il piano. La maggior parte delle forniture di PrEP sono importate privatamente dall'UE.

di Federico Boni | 30 Gennaio 2019

Storie

Dentista caccia sieropositivo, l’associazione nazionale lo difende: le parole del...

Botta e risposta tra il Gay Center e l'ANDI Associazione Nazionale Dentisti Italiani, che è così intervenuta sul caso della...

di Federico Boni | 14 Gennaio 2019