USA: Un monumento nazionale per i soldati gay

di

I gay e le lesbiche che hanno servito nelle forze armate spingono per avere un monumento ufficiale loro dedicato nella Capitale.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
813 0

WASHINGTON – I gay e le lesbiche che hanno servito nelle forze armate spingono per avere un monumento ufficiale loro dedicato nella Capitale. A causa della politica del “Don’t ask, don’t tell” e ai tentat6ivi continui di buttare fuori i gay dall’esercito, non si conosce il numero di soldati GBLT attualmente arruolati. Secondo uno studio recente, circa un milione di veterani sono gay.
Il monumeto più vicino a tutti i soldati omosessuali è la tomba di Leonard Matlovich nel Cimitero del Congresso. Il sepolcro è segnato con due triangoli rosa e le parole: “Quando ero nelle forze armate mi hanno dato una medaglia per aver ucciso due uomini e un foglio di congedo per averne amato uno”. Matlovich si arruolò nell’aviazione nel 1963, svolgendo servizio volontario in Vietnam. Durante i suoi tre turni laggiù, Matlovich ha avuto premi come “Aviatore del mese” e Stella di Bronzo nel 1965, Purple Heart nel 1970, Medaglia di Lode dell’Aviazione del 1974. E’ morto di Aids nel 1988 a 45 anni.
Ora, la American Veterans for Equal Rights (AVER) pensa che il tempo sia giunto per un monumento nazionale ai soldati gay che sono morti per la loro nazione.

Leggi   Portavoce di Trump allontanata da un ristorante, la titolare: "L'ho fatto per i miei dipendenti gay"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...