Varsavia: in migliaia in corteo per il Gay Pride

Successo della marcia dell’uguaglianza promossa dal movimento omosessuale polacco.

VARSAVIA – Tra le cinque e le diecimila persone hanno preso parte alla Marcia per l’uguaglianza promossa dal comunità GLBT polacca, che si è svolta sabato pomeriggio a Varsavia. Si è trattato della più grande parata del Gay Pride che si sia mai svolta in Polonia, nazione che notoriamente non ha una buona reputazione riguardo al tema dell’accettazione dell’omosessualità. L’organizzatore Tomasz Baczkowsky ha detto a PinkNews di essere speranzoso che la società polacca possa «aprire gli occhi su cosa democrazia, uguaglianza e diversità significhino.»

Esponenti di governo e il movimento ultra-nazionalista della gioventù cattolica avevano chiesto che anche quest’anno le autorizzazioni non fossero concesse in nome della difesa della moralità pubblica. Ma la Corte Europea dei diritti umani aveva poche settimane fa condannato la Polonia per aver vietato le manifestazioni dei Pride dopo che gruppi di naziskin avevano assalito i partecipanti al Pride del 2004. L’attuale sindaco della città Hanna Gronkiewicz Walz ha dunque concesso, quest’anno, tutte le autorizzazioni necessarie. (RT)