Il consulente della comunicazione del Vaticano scelto da Papa Francesco: “Alcuni santi erano gay”

di

"Sarete sorpresi quando in Paradiso verrete salutati da persone LGBT".

CONDIVIDI
276 Condivisioni Facebook 276 Twitter Google WhatsApp
12515 4

“Alcuni santi erano probabilmente gay”: fanno discutere le parole di padre James Martin, consulente in Vaticano.

Padre James Martin, consulente in Vaticano della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede da circa un mese, ha postato qualche giorno fa (precisamente il 5 maggio) sulla propria pagina Facebook un link riguardante l’incontro tra il vescovo di Lexington, John Stowe, e i membri di New Ways Ministry, un gruppo di sostegno indirizzato a gay, lesbiche, bisessuali e transessuali cattolici. Queste le sue parole a commento del post: “Un altro segno di benvenuto e di costruzione di ponti”.

Le parole del gesuita hanno provocato sdegno e polemiche tra molti commentatori. A uno di questi commentatori padre Martin si è rivolto così: “Alcuni santi erano probabilmente gay. Una certa parte dell’umanità è gay. Anche una certa parte dei santi poteva esserlo. Potresti essere sorpreso quando in Paradiso verrai salutato da uomini e donne LGBT”.

NB: Two post limit. No ad hominem. Keep on topic. Charity always.

Another sign of welcome and building bridges.

Pubblicato da Fr. James Martin, SJ su Venerdì 5 maggio 2017

 

L’uomo, scelto direttamente da Papa Francesco, lo scorso anno ha ricevuto anche un premio da New Ways Ministry per il suo impegno e, in occasione del ritiro, aveva invitato la Chiesa ad abbracciare il dono speciale dell’omosessualità. Numerose, infine, le sue prese di posizione in favore degli studenti transessuali, che a detta sua dovrebbero poter utilizzare i bagni che preferiscono.

Leggi   Royal Family, prime nozze gay: il cugino della Regina Elisabetta II sposa il compagno
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...