Vendola denuncia: “Molestie a casa mia durante la notte”

di

Dei giovani del Pdl, nella notte, si sono ritrovati sotto la casa del governatore della Puglia, nel centro storico di Terlizzi ed hanno ripetutamente bussato e suonato il...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1546 0

Il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola è stato vittima la notte scorsa di molestie nella sua abitazione, a Terlizzi, da parte di un gruppo di giovani del Pdl, alcuni dei quali sono stati identificati dalle forze dell’ordine. I giovani hanno bussato più volte violentemente nella notte contro la porta della sua abitazione. L’episodio è stato reso noto dallo steso Vendola in apertura della conferenza stampa di fine anno alla quale si è presentato zoppicando perché, a causa dello spavento subito nella notte, è sceso precipitosamente per le scale cadendo e facendosi male.

"Non ho avuto una buona nottata – ha detto Vendola – perché giovani del Pdl hanno pensato di molestare il presidente della Regione a casa sua immaginando che una abitazione privata possa essere una specie di protesi della lotta politica". "Ho scelto di andare a vivere nel centro storico del mio paese – ha detto Vendola – di fronte al mercato e non in una villa residenziale separato dal popolo". "Spero che i giovani del Pdl – ha detto ancora – abbiano motivo di imparare le regole della lotta politica". "E’ stata veramente una notte brutta, antipatica", ha concluso Vendola.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...