“Il preside nega assemblea sui diritti gay”: la denuncia degli studenti a Verbania

di

Il preside replica: "Non dipende da me, è il Consiglio d'Istituto che decide".

CONDIVIDI
150 Condivisioni Facebook 150 Twitter Google WhatsApp
11092 2

Ci lasci uno spazio per riunirci in assemblea o chiederemo l’intervento del Ministero dell’Istruzione, perché nessuno è al di sopra delle leggi. Nessuno”. A tuonare con queste parole è Mattia Nobili, uno dei rappresentanti degli studenti dell’Istituto Ferrini-Franzosini di Verbania, dove negli scorsi giorni è stata negata un’assemblea sui diritti civili delle coppie gay.

La richiesta per l’attuazione dell’assemblea, pensata per il 27 marzo, era stata inoltrata il 14, quasi due settimane prima, ma è rimasta senza risposta: ai rappresentanti Mattia Nobili, Alessio Formoso e Matteo Margaroni non è però arrivata alcuna comunicazione scritta sui motivi del diniego. I tre ragazzi hanno quindi diffuso un comunicato stampa per denunciare quella che loro hanno interpretato come una presa di posizione del dirigente scolastico Santo Mondello.

Mattia Nobili scrive su Facebook: “Il vero problema è che da parte della presidenza c’è una forte resistenza nell’affrontare il tema dell’omosessualità e della lotta all’omofobia. Se non fosse così a quest’ora l’assemblea si sarebbe già fatta e noi non avremmo inviato alcun comunicato stampa ai giornali. La presidenza faccia un passo indietro e non si nasconda dietro alla burocrazia”.

Dal canto suo il preside sostiene di non aver mai negato agli studenti l’assemblea sui diritti omosessuali ma scarica ogni responsabilità sul Consiglio d’Istituto, che dovrebbe rilasciare autorizzazioni per interventi di relatori esterni all’istituto scolastico (nello specifico Marco Coppola, presidente dell’associazione Rompere le Catene). Se è vero che è il Consiglio a rilasciare queste delibere, denunciano i ragazzi, è altrettanto vero che la presidenza non ne convoca uno da gennaio.

Questo il contenuto del post pubblicato un’ora fa da Mattia su Facebook:

Care studentesse, cari studenti:
Sono ore drammatiche e difficili per tutti noi, dove si stanno colpendo i valori della…

Pubblicato da Mattia Nobili su Giovedì 30 marzo 2017

 

Leggi   Cathy La Torre, terza minaccia di morte in due settimane per l'attivista LGBT
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...