Verdi: più condom e meno libretti demenziali

di

Il partito ha organizzato un sit-in davanti al Senato e ha distribuito preservativi ai giovani passanti.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
781 0

ROMA – “L’unico modo per proteggerti davvero e’ non avere rapporti sessuali”, “le zone erogene ti tirano fuori sospiri che sembri una zampogna con l’asma”, “gli uccelli del Brasile cantano a squarciabecco per attirare le uccelle del Brasile“. Questa e’ l’educazione sessuale dell’era Moratti-Berlusconi, denunciano i Verdi, che oggi hanno organizzato un sit-in davanti a Palazzo Madama a Roma, distribuendo preservativi ai senatori e ai giovani passanti, fra cui le scolaresche. Il condom era accompagnato da un volantino con lo slogan “Fate l’amore, non fate la guerra”, mentre intorno sventolavano le bandiere della pace.
“Siamo preoccupati – afferma Fiorello Cortiana, della Commissione Istruzione del Senato – per l’impronta ideologica che questa amministrazione sta imponendo all’educazione scolastica: dal revisionismo sui libri di storia alla castita’ invece del profilattico”. Ben diversa, sottolinea Mauro Romanelli, responsabile scuola per i Verdi, “l’impostazione dell’educazione sessuale nell’era del centro-sinistra, basata su centri di consulenza e sul dialogo personale con il singolo studente, non su un format uguale per tutti, peraltro ideologico, sciatto e a tratti ridicolo come quello presentato oggi”.

Leggi   Dieci canzoni che hanno raccontato l’HIV dagli anni ‘80 a oggi - video
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...