‘Il Vinile non discrimina, non offende ma accoglie’: le scuse del locale che ha discriminato la coppia gay a Roma

La direzione afferma di aver chiarito l’incidente con uno dei due ragazzi.

Il locale Vinile, nel giro di 24 ore, è stato sommerso dalle critiche dopo la diffusione della notizia di qualche giorno fa, quando avrebbe discriminato una coppia gay. Da quando si è potuto ricostruire grazie al racconto di uno dei due ragazzi, Giovanni Marino, la coppia sarebbe andata al locale per cenare, in via Libetta a Roma. Una volta entrati però, il buttafuori non avrebbe permesso di sedersi a un tavolo. Quest’ultimo non avrebbe permesso alla coppia di cenare perché lì si accettavano solo coppie composte da due persone di sesso opposto. Come Giovanni ha confermato, stava semplicemente tenendo per mano il suo compagno. Non c’erano dunque atteggiamenti osceni o provocatori che avrebbero potuto giustificare la decisione del buttafuori.

Giovanni ha deciso di denunciare sui social quanto accaduto. La notizia è stata ripresa dai principali giornali d’informazione LGBT e non solo. In poche ore, il nome del locale, Vinile appunto, è stato di dominio pubblico. 

Le scuse del Vinile in un post su Facebook

La direzione, attraverso un post sulla sua pagina Facebook, nella giornata di ieri ha così deciso di scrivere un comunicato, per fermare le accuse di essere un locale omofobo. Spiegando che il Vinile non discrimina, non offende ma accoglie, ha informato gli utenti del social network che quanto successo non corrisponde ai valori e alla linea che i proprietari volevano dare al locale. Classificando quindi quanto accaduto per un incidente, lo staff ha potuto parlare con Giovanni Marino, chiudendo così il caso mediatico.

Comunicato Stampa del 25/02/2019

Il Vinile non discrimina, non offende ma accoglie

“Il Vinile è un locale aperto a tutti, un luogo dove si promuovono iniziative contro ogni forma di discriminazione e a sostegno di valori fondamentali come accoglienza e rispetto.”
L’effetto mediatico creato da questa vicenda non corrisponde alla politica della proprietà ed alla storia del Vinile. Oggi siamo stati contattati dal signor Giovanni Marino il quale ci ha riportato i fatti che sono stati chiariti, il suo intento non era quello di creare nessun caso. Nel prossimo fine settimana Giovanni tornerà nel nostro locale per bere un drink in compagnia.

Nonostante il comunicato, i commenti continuano ad aumentare.