Violenze sessuali, nuove accuse per la pornostar gay Topher DiMaggio

Dopo la denuncia del collega Tegan Zayne, altri due uomini raccontano di essere stati stuprati dall’attore porno.

Topher DiMaggio è stato accusato di violenza sessuale da altri due uomini, stavolta al di fuori dei set pornografici.

L’attore hard ed ex modello di Abercrombie&Fitch Topher DiMaggio era già stato  indicato come violentatore dal collega Tegan Zayne, con cui avrebbe avuto un rapporto sessuale non consenziente nelle ore precedenti alcune riprese per Cockyboys.

Ora su due diversi siti LGBT un paio di uomini hanno dichiarato di essere stati assaliti e violentati dallo stesso attore. Il primo, Dan, racconta di aver incontrato DiMaggio ad un afterparty e di essersi poi svegliato in stato confusionale mentre l’attore cercava di penetrarlo: “Ricordo anche di avergli detto ‘No, non voglio farlo’ e lui mi ha risposto di non preoccuparmi, esattamente come ha detto a Tegan. Cercava di tranquillizzarmi, poi mi ha penetrato e ha iniziato a scoparmi”.

topher dimaggio
Topher DiMaggio.

“Gli ho detto ripetutamente ‘no, fermati, mi fa male’, ma ha continuato a dirmi di non preoccuparmi finché non è venuto – ha proseguito a spiegare Dan a Hornet Ricordo di avergli ripetuto di fermarsi più volte… lo vedo e lo sento ancora nella mia testa. Mi ricordo dov’ero, il dolore. Il mattino dopo senza aver capito bene cosa fosse successo mi sono allontanato”.

Il secondo uomo, Bryan, racconta di aver ballato con DiMaggio in un nightclub, dove però l’attore sarebbe diventato esplicitamente molesto: “Ha tirato fuori il pene, così nel bel mezzo del dancefloor. Mi ha preso la testa e mi ha spinto verso i suoi genitali”.

Dopo il club i due insieme ad altri si trovati a casa di un amico, dove sarebbe avvenuta l’aggressione sessuale nel bagno: “Mi ha seguito e appena si è trovato dietro di me mi ha spinto violentemente il volto contro il muro del bagno tagliandomi il labbro. Poi mi ha calato i pantaloni e quando ho capito che stava cercando di penetrarmi gli ho detto di ‘No, fermati. Non voglio farlo’, ma è riuscito comunque. Continuava a dirmi di non preoccuparmi, che andava tutto bene”.

DiMaggio aveva replicato su Twitter al racconto di Tegan Zayne, dicendo che l’attore si era inventato tutto. Il tweet però è stato poi rimosso.