Vladimir Putin proposto per il Premio Nobel per la Pace del 2014

di

Un'organizzazione nazionalista russa ha proposto la candidatura del presidente Putin per il Nobel per la Pace "per il ruolo svolto nel conflitto siriano", senza tenere conto delle politiche...

CONDIVIDI
1 Condivisioni Facebook 1 Twitter Google WhatsApp
3491 0

L’Accademia internazionale dell’unità spirituale e della cooperazione tra nazioni del mondo, un’organizzazione di cui si sa poco, ha proposto la candidatura di Vladimir Putin al premio Nobel per la Pace. La motivazione sarebbe riconducibile al ruolo svolto dallo “zar dell’omofobia” nella crisi siriana, per altro ancora ben lungi dall’essere conclusa, per la quale Putin meriterebbe il Nobel “più di quanto non lo meritava Obama nel 2009”.
Secondo quanto riporta l’Ansa, tra i sostenitori della candidatura di Putin anche quello che è stato ribattezzato il Frank Sinatra russo, Iosif Kobzon, paragonato alla star statunitense per la sua voce e per i presunti legami con la mafia locale.

“Penso che il nostro presidente – ha dichiarato Kobzon -, che sta provando a fermare lo spargimento di sangue, che sta aiuntando a risolvere il conflitto con il dialogo politico, attraverso il linguaggio diplomatico, merita questo titolo molto di più (di Obama, ndr)”.
Ora starà il comitato norvegese, incariacto di assegnare proprio il premio per la pace, accettare la candidatura e, soprattutto, valutare se tenere conto non solo delle recenti politiche contro i diritti delle persone lgbt, ma anche della guerra in Cecenia e in Georgia. In ogni caso, la candidatura di putin potrà essere valida solo per il 2014 perché quelle per il 2013 sono già chiuse e i vincitori saranno proclamati l’11 ottobre prossimo.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Spirit Day, Britney Spears al fianco dei giovani LGBT vittime di omofobia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...