“Vodafone è stufa degli sporchi gay”: l’azienda chiede scusa

Una frase omofoba è apparsa qualche giorno fa sul Twitter di VodafoneUK. Gli utenti hanno pensato ad un pirata informatico, ma l’azienda ha ammesso la responsabilità di un dipendente e si è scusata.

Scivolone del noto operatore di telefonia mobile Vodafone, in Inghilterra, per la frase apparsa sul suo spazio Twitter e pubblicata da un dipendente.

La frase recitava: "VodafoneUK is fed up of dirty homo’s and is going after beaver". La frase è piuttosto volgare, ma ci basti sapere che si riferisce ai gay come a "quegli sporchi omosessuali" di cui "Vodafone è stufa".

Il Twitter di Vodfone UK, utilizzato dall’azienda anche come un modo pratico e veloce per rispondere alle richieste di assistenza dei clienti, è seguito da più di ottomila persone che si sono viste arrivare questo messaggio.

Naturalmente la cosa ha scatenato non poche polemiche e proteste tra gli utenti del servizio di micro-blogging.

Vodafone è stata costretta ad ammettere che non si era trattato di un pirata informatico, ma di un impiegato in vena di scherzi di pessimo gusto.

L’uomo è stato sospeso e Vodafone ha pubblicato, sempre su Twitter, un messaggio di scuse che recita, più o meno:

"Ci dispiace moltissimo. Una grave infrazione delle regole è stata commessa dal nostro staff e stiamo gestendo la cosa internamente. Per favore, continuate ad avere fiducia in noi".