Wom: un preservativo sulla lingua contro l’HIV

Volti noti, rugbisti e persone comuni fotografate con un preservativo sulla lingua per “Word Of Mouth”, la mostra fotografica virtuale e reale contro l’HIV che rende tutti protagonisti.

WoM against HIV è l’innovativa mostra fotografica virtuale e reale promossa dal fotografo Anton Leroy che mette letteralmente il preservativo sulla bocca di tutti. Giocando con l’acronimo Wom, Word Of Mouth, passaparola in inglese, volti noti e non si sono prestati per farsi fotografare con la lingua fuori dalla bocca protetta da un condom. L’iniziativa è stata ideata in tre fasi: diffusione sui social network di 10 foto scattate da Anton leroy e Alberto Zanetti a personaggi conosciuti con lo scopo di dare il via al passaparola; vendita online delle prime stampe e donazione di parte del ricavato ad ASA (Associazione Solidarietà Aids) Milano; coinvolgimento degli utenti e selezione di 20 volti tra le foto pervenute al sito ufficiale.

Le 30 foto totali daranno vita ad una mostra finale che si terrà in un luogo a sorpresa. La campagna di sensibilizzazione punta a tenere alta l’attenzione dei giovani sui rischi derivati da rapporti sessuali non protetti. L’iniziativa, che ha incuriosito persone di tutte le età, è stata accolta con entusiasmo anche dai rugbisti del club Amatori Milano che si sono lasciati fotografare per questa giusta causa (gesto forse più facile per un omosessuale che per un eterosessuale). L’operazione è stata inoltre supportata da Akuel (nota marca di preservativi), Agency.com, Silvia Ranzi e Asa Milano e farà il giro del mondo. L’associazione ACT Responsible, infatti, ha invitato WOM against HIV a partecipare al tour mondiale

Ti suggeriamo anche  La Gaia Roma, una mostra su intellettuali e poeti 
che hanno fatto e fanno ancora la differenza

che avrà come tappa finale il Festival Internazionale della Pubblicità a Cannes.

Anton Leroy ci invita a dimostrare che la prevenzione è anche sulla nostra bocca inviando una foto che riprende il tema della campagna. Quindi preservativo alla mano, anzi, alla lingua e qualche scatto da caricare nell’apposita sezione del sito Womagainsthiv per offrire un contributo concreto alla lotta contro l’HIV e avere la possibilità di essere uno dei volti esposti alla mostra. Tra rugbisti, fotografi, stilisti e Vip, magari accanto ad Andy, stravagante tastierista dei Bluvertigo.