ZURIGO: PRIME “NOZZE” GAY

di

Due uomini di 73 anni, che convivono da 43 anni, sono stati i primi a registrare la loro unione davanti al sindaco della città svizzera.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1200 0

ZURIGO – Prima registrazione per una coppia di omosessuali stamane a Zurigo: per i due gay che alle 8.30 si sono detti il fatidico “si'” si e’ trattato di “una grande vittoria” che ha consacrato decenni di lotta per i diritti degli omosessuali.
Ernst Ostertag e Robert Rapp, entrambi 73enni e da 43 anni insieme, sono stati i protagonisti della prima registrazione. La cerimonia si e’ svolta alla presenza del sindaco Elmar Ledergerber ed e’ stata seguita da un centinaio di persone, fra cui numerosi omosessuali ed uno stuolo di giornalisti, fotografi e cineoperatori.
Visibilmente commossa, la coppia ha parlato di “una grande vittoria per l’umanita’ e per l’amore“. Il sindaco Ledergerber ha reso omaggio all’impegno dei due uomini per la causa degli omosessuali e a ricordato le sofferenze e le umiliazioni che dovuto sopportare in piu’ di quattro decenni di vita in comune.
Visto il grande afflusso di persone, la prima cerimonia si e’ tenuta nella grande sala musicale del municipio di Zurigo. Nella giornata di oggi altre cinque coppie di gay registreranno il loro matrimonio presso l’ufficio di stato civile.
Nella citta’ di Zurigo sono finora una quindicina le coppie, anche di donne, che si sono gia’ annunciate per far registrare ufficialmente la loro unione. A livello cantonale sono diverse decine le coppie in lista d’attesa e fra 300 e 400 persone hanno gia’ firmato la dichiarazione ufficiale che li impegna sei mesi prima della registrazione.
Le cerimonie odierne coincidono con l’entrata in vigore della nuova ordinanza cantonale sulla registrazione delle coppie omosessuali. La relativa legge era stata approvata il 22 settembre 2002 dal 62,7% dei votanti, dopo che l’Unione democratica federale (UDF) aveva lanciato un referendum.
La registrazione presso gli uffici di stato civile garantira’ alla coppie omosessuali parita’ di trattamento rispetto a quelle sposate in materia di diritto di successione e donazione e per quanto riguarda l’assistenza sociale. Le coppie registrate non godranno per contro dello stesso trattamento in materia fiscale, perche’ cio’ sarebbe contrario alla legge federale sull’armonizzazione fiscale.
La possibilita’ di registrare l’unione di coppie omosessuali esiste gia’ da due anni nel canton Ginevra. A livello federale il governo ha licenziato lo scorso mese di novembre un messaggio per una nuova legge sul partenariato che prevede misure analoghe.

Leggi   Svizzera, approvata in via definitiva la legge contro l'omofobia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...