10 anni, non giura fedeltà perché i gay non possono sposarsi

Un bambino dell’Arkansans si rifiuta di giurare fedeltà alla bandiera finché tutti i cittadini non saranno uguali, cioè finché anche gay e lesbiche non potranno sposarsi. Ecco l’intervista video.

^f1Will Phillips ha solo 10 anni e frequenta una scuola dell’Arkansas dove gli allievi sono tenuti a pronunciare il "Pledge of Allegiance" ovvero il giuramento di fedeltà alla bandiera degli Stati Uniti e allo nazione che rappresenta. Ma Will, da qualche giorno, ha deciso che lui non pronuncerà più il giuramento finché gay e lesbiche non godranno di pieni diritti come tutti gli altri cittadini, compreso il diritto di sposarsi.

^rf2Ed è talmente determinato che il suo caso è diventato di dominio pubblico e ad intervistarlo, insieme al papà, è arrivata addirittura la CNN. "Il fatto che abbia 10 anni non significa che non possa avere idee proprie e che non possa provare a fare la differenza" ha dichiarato un orgoglioso signor Phillips a John Roberts della Cnn. Naturalmente, il giornalista ha chiesto al piccolo Will il perché della sua decisione così irrevocabile: "Perché – dice il ragazzino – il giuramento parla di ‘libertà e giustizia per tutti’,mentre i gay e le lesbiche, per esempio, non possono sposarsi come tutti gli altri e c’è ancora mlto razzismo nel mondo". Quando si dice avere le idee chiare.

^f3Non contento Roberts ha anche chiesto a Will come mai fosse così interessato ai diritti delle persone omosessuali e lui ha risposto: "Sono cresciuto con tante persone e sono molto amico di diverse persone che sono gay e penso che dovrebbero avere i diritti che hanno tutti gli altri. E io non sono disposto a giurare che ce li hanno". Alla maestra che chiedeva conto e ragione del suo rifiuto di prestare giuramento, Will, senza fare una piega ha risposto: "Signora, con tutto il rispetto, vada a buttarsi dal ponte". Certo i compagni di scuola non hanno preso molto bene a scelta di Will, dato che, come racconta lui stesso, si sono convinti che lui lo faccia perché, evidentemente, è gay e da allora lo chiamano "gay-wad". "E cosa significa?" chiede il giornalista. "E’ un modo discriminatorio per chiamare i gay" risponde senza battere ciglio il piccolo Will.

Ti suggeriamo anche  Grande Fratello, Barbara D'Urso contro Daniele: "Sono incaz*ata, basta omofobia!" - video

^rf4Alla fine dell’intervista Will ha dichiarato che tornerà a pronunciare il giuramento quando la libertà e l’uguaglianza saranno davvero garantite per tutti, ovvero quando i gay e le lesbiche potranno sposarsi. Se avete dimestichezza con l’inglese, non perdetevi la versione integrale della Cnn perché siamo sicuri che resterete a bocca aperta davanti a tanta determinazione e chiarezza di idee in un bambino di appena 10 anni.