Anonymous contro l’uomo del revenge porn su internet

Secondo il collettivo hacker è “l’uomo peggiore di tutti i tempi”. Pubblicava foto porno di persone comuni senza il consenso dei protagonisti esponendoli ad azioni di bullismo e stalking.

^f1Il collettivo hacker noto con il nome di Anonymous ha preso di mira quello che molti conoscono come l’uomo più odiato di internet, ovvero Hunter Moore, autore del sito IsAnyoneUp.com. Sulle pagine del suo spazio web, Moore pubblicava foto di cosiddetto "revenge porn" ovvero immagini inviate da fidanzati lasciati o traditi che rappresentavano l’ex partner nudo, magari accompagnate da dettagliate descrizioni delle loro prestazioni sessuali e che Moore linkava ai profili sociale delle povere vittime di vendetta. Hunter, però, pubblicava anche foto nude di ragazze con cui aveva fatto sesso, spesso in atteggiamenti decisamente espliciti, senza il loro consenso. Anonymous ha scelto Moore come primo della lista delle Peggiori Persone di Tutti i Tempi.

^rf2Il sito in questione, finito in un vortice di polemiche, è stato venduto ad un’associazione che si occupa di bullismo, ma Moore progetta di aprire una nuova pagina web.

"Proteggeremo chiunque sia vittima di abusi sul nostro internet – recita una voce sitentica per conto di Anonymous in un video diffuso dal collettivo -. Preverremo lo stalking, lo stupro e possibilmente l’omicidio come effetti collaterali dei suoi (di Hunter Moor, ndr) siti. L’operazione caccia ad Hunter è iniziata".

Per dimostrare che non scherzano affatto, quelli di Anonymous hanno pubblicato alcune informazioni personali su Moore, oltre che alcune notizie personali su Andrew Myers, proprietario di IsAnyoneBack.com, sito che scimmiotta di quello di Moore.

Ti suggeriamo anche  Chris Bines, pornodivo arrestato per aver smerciato 3.5 milioni di dollari di marijuana