Benetton sfida Putin: ecco come sarebbe il Pride a Mosca

Persone coloratissime, musica, carri: sembrano le immagini di un Pride svoltosi a Mosca. Si tratta invece della nuova campagna di Benetton UNHATE. Il video.

Un Pride a Mosca nella nuova campagna di Benetton UNHATE. L’azienda non è affatto nuova a questo genere di campagne provocatorie legate a temi sociali come il razzismo e l’omofobia. Nel novembre 2011, ad esempio, in tutto il mondo apparirono manifesti con capi di Stato e rappresentanti religiosi intenti a baciarsi. A Roma, ad esempio, spuntò una gigantografia con il bacio tra Benedetto XVI e l’Imam de Il Cairo (qui la campagna video).

Oggi Benetton rispolvera la campagna UNHATE per mettere in luce l’omofobia in Russia dove per i prossimi 100 anni è vietata qualsiasi manifestazione come il Pride e dove esiste una legge che vieta anche solo di parlare di omosessualità.

In Russia un Pride come quello ricreato da Benetton è, al momento attuale, pura utopia.

Iscriviti al nostro canale

Ti suggeriamo anche  Francesca Pascale: domani potrei amare una donna
Viaggi

Stoccolma, guida gay 2019

La vita gay è all’insegna della piú assoluta integrazione, ma niente darkroom o saune. Eleganza, stile, il bellissimo popolo svedese, arte e natura, per una vacanza friendly da fare almeno una volta nella vita.

di Redazione