Per Beppe Grillo un omosessuale è come uno spacciatore?

Al comizio di chiusura della campagna coast to coast di Di Battista sul referendum, Beppe Grillo conferma la sua estraneità alla cultura dei diritti e delle differenze.

Non che ci fossero molti dubbi sull’estraneità di Beppe Grillo e dei 5 stelle alla cultura dei diritti e delle differenze, in ogni caso fa sempre impressione quando l’inclinazione diventa manifesta e si fa parola.

Ieri sera il comico divenuto leader politico era in piazza a Nettuno per la tappa finale del Costituzione coast to coast, il tour per sostenere il no al referendum. All’incontro partecipavano anche Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio, Roberto Fico, Carla Ruocco e Carlo Sibilia ed è stata l’occasione per ricompattare, anche agli occhi dell’opinione pubblica, il M5S attorno al suo leader carismatico, viste le polemiche ancora in atto che stanno mettendo a durissima prova l’esordio di Virginia Raggi in Campidoglio.

La serata è stata di fatto la formalizzazione del sostegno dei vertici pentastellati alla sindaca di Roma, che in questi giorni vive momenti ad alta tensione per le accuse sul caso Muraro. Virginia Raggi andrà avanti, ha chiarito il padre padrone Grillo, anche se loro, i vertici, sorveglieranno. La mediazione del leader del Movimento porta insomma a un tacito patto tra le fazioni grilline, in grado, quantomeno sul breve periodo, di assicurare un ritorno all’ordine.

Nel generale clima di garantismo e perdono – doti di cui i 5 stelle sono notoriamente poco forniti, tranne quando ovviamente si tratta di manifestarle a proprio vantaggio – Grillo s’è però lasciato scappare quella che voleva supponiamo essere una battuta degna della sua finezza intellettuale ed estetica.

Ti suggeriamo anche  Arrestati gli aggressori della coppia lesbica di Londra

“La reazione di questo sistema a noi è una cosa bellissima, che sentiamo sulla pelle” ha detto. Poi la notevole sequenza di comparazioni: “Mi aspettavo molto di più. Un avviso di garanzia a me, 5 chili di cocaina nella macchina e finalmente la scoperta che lui (indicando Luigi Di Maio, ndr) è omosessuale”. Forse avendo intuito di aver detto una schifezza ha poi cercato di rimediare: “Non ci sarebbe niente di male”, mentre la folla rideva compiaciuta. Anche se chi conosce un poco le dinamiche della comunicazione, sa bene che “la smentita” altro non è, di fatto, che un rafforzativo del primo concetto espresso.

Insomma per Grillo essere omosessuali è caratteristica che può essere attribuita per ledere la dignità di una persona. Essere omosessuali è come ricevere un avviso di garanzia, come essere indagati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Di fatto, una vergogna. E sia chiaro: questo è davvero ciò che pensano molti e molte, ancora, in questo Paese. Ma un leader politico deve fare questo? Deve limitarsi a proiettare la cecità morale e le perversioni culturali dei suoi elettori sui palchi su cui sale a tenere comizi? 

38 commenti su “Per Beppe Grillo un omosessuale è come uno spacciatore?

  1. inizio a leggere l’articolo e quasi mi indigno perché pensavo di leggere di lì a poco una reale offesa alle persone omosessuali

    termino di leggere e mi chiedo “quanti soldi o vantaggi vi sta assicurando il PD per fare queste considerazioni su quella frase di Grillo?”

    il quale ha fatto solo un piccolo elenco delle argomentazioni che i detrattori del Movimento 5 Stelle avrebbero potuto utilizzare – alla italica maniera – per denigrare questo o quell’altro componente del movimento

    e invece la “redazione” ci vede un insulto agli omosessuali… mi chiedo che cosa stia succedendo ultimamente, dove dei “giornalisti” scrivono che è cosa buona e giusta far vedere la vagina in mondovisione attraverso uno straccetto svolazzante e che Grillo ha offeso gli omosessuali temendo che tale argomentazione fosse utilizzata contro uno dei componenti del movimento

    quanto “puzzano”, questi interventi della nuova intellighenzia…

    1. sta succedendo che gay.it ha interessi a leccare il culo al CORROTTO PD che va contro gli interessi degli italiani e per assurdo va contro un movimento che e’ a favore del matrimonio egualitario e dell’adozione, quindi gay.it e’ in realtà’ contro gli interessi del mondo LGBT. VERGOGNA!!!!

    2. Paolo… con tutto il rispetto, ma non credo tu sia molto adatto a dare lezioni su cosa scrivere. Tu che parli di vagine in mostra dove al massimo si vede qualche centimetro in più di inguine, tu che tratti i gusti e i desideri erotici degli uomini verso le donne che gli capita di vedere in giro come fossero una cosa brutta, sporca, che rende mediocri, mostrando secondo me una certa dose di sessuofobia e una visione del mondo distorta, tu che hai messo ‘mi piace’ a un commento nel quale una donna che ha fatto vedere qualche centimetro in più del proprio inguine viene definita ‘cretina’, ‘cogliona’ e ‘pezzente’, tu che hai definito quella stessa donna ‘il nulla’. Ma per piacere… 🙂 Questo ovviamente te lo dico prescindendo dalle discussioni su Grillo e il Pd, che non mi interessano proprio.

  2. Grillo di certo non mi piace ed è alla luce del sole che le unioni civili non gli sono andate a genio però fare un intero articolo per una battuta che con l’omofobia c’entra poco o nulla significa proprio cercare il pelo nell’uovo. Non è la prima volta che succede.

  3. Intanto il M5S e’ a favore del matrimonio egualitario e strizza l’occhio all’adozione, gay.it ti confermi politicizzato e facente parte di un sistema che a noi italiani non piace e che vogliamo mandare a casa?.

  4. bhu guardando e ascoltando il video a me sembra l’ennesima polemica inutile e senza senso e fondamento… ennesimo tentativo politicizzato di diffamazione…. Beppe Grillo dice “…mi aspettavo 5 chili di cocaina nella macchina, aspettavo che lui (di Maio) scoprissero che finalmente è omosessuale, non ci sarebbe nulla di male per l’amor di Dio…” analizzando la frase e rispettando le punteggiature e il contesto mi chiedo quale connesso ci sia tra l’articolo scritto e le affermazioni dette … bhu… non facciamoci fregare da ste cavolate…. vedi questo articolo di poco tempo fa…. non è eticamente giusto cadere in questa pochezza… http://www.ilgiornale.it/news/interni/beppe-grillo-sono-favorevole-ai-matrimoni-gay-pd-incapace.html Non è bello che la comunità GLBT sia così strumentalizzata dalla politica, visto che gli schieramenti politici italiani, di una certa pseudo sinistra, hanno sempre usato gli omosessuali come bacino di voti, a cui promettere e attingere voti, dimenticandosi dopo… vedi il caso Luxuria…. C’è voluto il richiamo dell’Unione Europea per poter creare una schifosissima (fatta male) legge sulle unioni civili… Ancora siete legati ad una politica che ci ha sfruttato per decenni??? è molto misero tutto questo… uno dei motivi per cui mi sono allontanato da questo vostro marasma…. grazie

  5. “Non che ci fossero molti dubbi sull’estraneità di Beppe Grillo e dei 5 stelle alla cultura dei diritti e delle differenze” ????
    Ridicoli. Ormai siete solo un sito che fa politica… siete voi che dovreste vergognarvi

  6. “Non che ci fossero molti dubbi sull’estraneità di Beppe Grillo e dei 5 stelle alla cultura dei diritti e delle differenze” ???
    Ridicoli, ormai siete un sito chiaramente schierato politicamente…

  7. La politica del piagnisteo di gay punto it è squallida, gratuita e davvero volgare.

    Grillo lo ha detto PROPRIO perché in Italia essere omosessuali è scabroso e vergognoso.

    PER GLI ITALIANI lo è.

    Non per Grillo.

    Allora se gay punto it ci crede davvero in quello che c’è scritto su questo post, è schifoso al punto di storpiare la realtà a proprio vantaggio.

    Se invece gay punto it SA che era una battuta e state solo tirando acqua al vostro mulino, siete veramente luridi moralmente.

    SIETE PEGGIO DELLA POLITICA ITALIANA.

    La vostra politica del piagnisteo dove QUALSIASI cosa è motivo di lagne e vittimismo fa vomitare.

  8. Ma perché tutti questi commenti sorpresi? Non lo sapete che l’ex-direttore di questo sito se n’è andato proprio per entrare nell’ufficio stampa di palazzo Chigi dal principe Renzi? Sono stati gli unici nella galassia LGBT a spacciare per realtà l’intera versione del PD sul DDL Cirinnà, sproloquiando su come il M5S avrebbe strumentalizzato la richiesta di sacrosanti diritti. E ora, guarda un po’, sono proprio coloro che strumentalizzano. E non lo fanno per avere, come fantasiosamente avrebbe fatto il M5S, un ritorno di consensi, ma solo per denigrare quello che, ormai è chiaro, è un avversario politico. Mussolini, quando aveva intorno qualcuno di scomodo, si inventava fosse omosessuale, Gay.it si inventa sia omofobo.
    Vabbè… Renzi è stato un patito del Family Day e un fiero oppositore del matrimonio egualitario. Poi, nel 2012 ha cambiato improvvisamente idea proprio in un’intervista su questo sito… -sniff sniff- avrà sentito odore di voti facili?

  9. Mi ero preparato a difendere Grillo nel mio post ma poi leggendo gli interventi i soliti vagiti aggressivi e da mania di persecuzione complottista mi è passata la voglia. Comunque ci provo. Grillo ha già una volta fatto battute in un comizio anni fa contro i “Busoni” a Bologna non è nuovo a queste cose però non mi è piaciuto il tono e l’andazzo dell’articolo che secondo me è uscito dai binari del fatto e ha perso di rigore professionale. Per carità tutti noi abbiamo visto nel M5S l’omofobia strisciante nel blog in certi interventi molto evidente. Abbiamo visto la marcia indietro sulla step child comandata dall’alto dopo che il referendum on line aveva nel testo chiarito benissimo col testo “escludendo dall’adozione i figli esterni alla coppia” quindi i figli del convivente erano inclusi. Però la battuta mi sembrava innocente e soprattutto condivisibile a riguardo della macchina del fango giornalistica che in Italia più volte abbiamo visto all’opera. Non era un parallelo tra trafficanti di droga e omosessuali. Almeno io non l’ho capita e vissuta così. Che poi nel caso della Raggi i grillini facciano troppo vittimismo contro i giornalisti questa è un’altra questione.

    1. Ma a chi prendi per il culo, verme e servo prezzolato del Pd. Tu ti eri preparato a difendere Grillo? MA SE DA MESI STAI SU QUESTO FORUM PER VOMITARE ODIO NEI CONFRONTI DEI 5 STELLE E DIFENDERE IL PD. MA VERGGNATI, BUFFONE!

  10. Ho letto il post in cui ci si scaglia contro Grillo per la battuta sui drogati. Devo dirti che ero presente al comizio e quella frase (infelice) con riferimento ai gay era stata seguita da queste testuali parole: < non che ci sia niente di male...> Quindi era soltanto una battuta e mi meraviglia che ci sia del risentimento su una cosa presa in modo ironico, proprio alla Beppe Grillo, che non voleva far altro che sottolineare il concetto. Un “fedele” del Movimento non puo’ soffermarsi su una banalità umoristica! Ciao

  11. Sappiamo tutti chi è il direttore (renziano) di Gay.it e che ruolo ha nel piano politico di Renzi, strumentalizzare il mondo LGBT per portare voti al PD.
    Avete già provato mesi fa, a far passare il messaggio che il M5S e i senatori, secondo voi, sono omofobi, strumentalizzando un servizio di Gazebo. Purtroppo per voi non ci siete riusciti.
    Adesso cercate di riprovarci con un video che voi stessi postate, e chiaramente testimonia di quanto vi state arrampicando sugli specchi. Siete degli strumentalizzatori seriali.
    Vi auguro che il mondo LGBT APRA GLI OCCHI e finalmente veda come il vostro sito lo strumentalizza per portare voti al PD, che lo ha tradito con la legge discriminatoria Cirinnà. (..scusate l’errore intendevo la legge Alfano..)

  12. Questo articolo è squallido. Ho visto il comizio di Grillo e spero vi quereli per avergli attribuito l’accostamento Gay/spacciatori e poi mi auguro faccia altrettanto l’arci-gay. La parola “spacciatori” non è mai stata pronunciata da Grillo. Testuale, “la reazione di questo sistema a noi è una cosa bellissima che sentiamo sulla pelle. Io mi aspettavo molto di più. Aspettavo un avviso di garanzia a me. Aspettavo 5 chili di cocaina nella macchina. Aspettavo che lui scoprissero finalmente che era un omosessuale. Non ci sarebbe niente di male per l’amor di Dio” – Quando dice “5 chili di cocaina nella macchina” non si definisce “spacciatore” come scrivete voi, ma s’immagina vittima di una macchinazione contro la sua immagine pubblica. Quando dice: “aspettavo scoprissero lui era omosessuale”, non parla dei gay, ma di un falso outing. Per quanto “non c’è nulla di male” ad essere omosessuali come ribadisce Grillo, sono entrambe delle macchinazioni al fine di gettare discredito sulla propria immagine in pubblico: un gay sottoposto all’outing può avere gravi ripercussioni psicologiche e di esempi ce ne sono. Un etero sottoposto al falso outing può perdere la famiglia. Sono due macchinazioni che distruggono l’immagine pubblica della persona e alle quali un membro in vista del M5S può essere sottoposto, come nei regimi totalitari. Poi se non lo capite faccio disegnino. Comunque chiedete scusa e poi vergognatevi.

  13. ANCORA UNA VOLTA QUESTO SITO SI DIMOSTRA LA PATTUMIERA DEL PD, ORMAI NON TENTATE NEMMENO PIU’ DI NASCONDERLO. SIETE COME L’UNITA’, IL TG1, RAI 3 O LA REPUBBLICA. SIETE TUTTI D’ACCORDO, PERCHE’ E’ EVIDENTE CHE LA VOSTRA E UNA ORGANIZZATA, STRATEGICA E MESCHINA CAMPAGNA DIFFAMATORIA NEI CONFRONTI DEI 5 STELLE E A FAVORE DEL PD. DI ESTRANEO CI SONO SOLTANTO I PEZZENTI GIORNALAI DI QUESTO SITO AD UN VALORE BASE COME QUELLO DELLA DIGNITA’ ORMAI SIETE UNA FOGNA PIDDINA A CIELO APERTO. L’ISTITUTO LUCE IN FORMATO GAY A FAVORE DEL DUCE RENZI. MESCHINI, FASULLI E MISERABILI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  14. ECCO COME GAY.IT MANIPOLA LE NOTIZIE. RIPORTO QUELLO CHE HA SCRITTO UN UTENTE QU DENTRO SULLE REALI FRASI PRONUNCIATE DA GRILLO E CHE LA REDAZIONE DI GAY.IT (CHE HA EVIDENTI INTERESSI CON IL PD) HA MANIPOLATO “la reazione di questo sistema a noi è una cosa bellissima che
    sentiamo sulla pelle. Io mi aspettavo molto di più. Aspettavo un avviso
    di garanzia a me. Aspettavo 5 chili di cocaina nella macchina. Aspettavo
    che lui scoprissero finalmente che era un omosessuale. Non ci sarebbe
    niente di male per l’amor di Dio” GAY.IT FATE SCHIFO SIETE DI UNA DISONESTA’ INTELLETTUALE E MORALE SENZA LIMITE.

  15. In fondo il PD ha cagato la legge sulle unioni civili e ora riscuote anche attraverso la compianceza delle testate di settore.

    Mi sarei aspettato da qualche parte dell'”articolo” un “ecco perchè tutti noi dobbiamo votare SI al referendum!!!” ma forse questa cartuccia la spareranno piu’ avanti, dopo la pubblicazione della data del voto.

    No al referendum.

  16. Ognuno ha la sua opinione magari la esprime in modo un po’ colorito ma trovo sbagliato che la redazione o l’autore del pezzo non si senta in obbligo di precisare di aver travisato le parole se non addirittura fatto un processo alle intenzioni. Ogni sito ha diritto di avere una sua linea politica per carità ma le informazioni vanno separate dai giudizi e le informazioni sono state riportate in modo sbagliato.

  17. Come fate a scrivere una cosa non vera. Beppe ha fatto una battuta rivolta a Di Maio e non ha associato le due cose. E subito dopo ha detto che non ci sarebbe stato nulla di male. Ho diversi amici gay e Vi rispetto molto ma impariamo a dire le cose giuste perchè le bugie non portano da nessuna parte !!

    1. Voglio sperare che ci avrebbe rispettato anche senza neanche un amico gay.

      Mi scusi, ma l’espressione “ho tanti amici [CATEGORIA DISCRIMINATA]” è stata usata per dire le cose più vergognose, per cui ha perso ogni valore.

      Ovviamente non ce l’ho con lei, so che sostiene i nostri diritti; però sul serio, non usi più quel l’espressione, l’hanno inventata gli omofobi/razzisti, non imitiamoli.

    2. No per carità ancora con questa frase “ho tanti amici gay?” tipica degli omofobi e deguita dal “ma”? Abbiamo tutti amici gay o etero e in ogni partito ci sono persone omofobe e non. Per pietà basta con sta storia degli anici gay non siamo né la coltivazione di insalata sul balcone né animaletti da collezione

  18. Ognuno è libero di credere o capire quello che vuole ma non è giusto strumentalizzare il discorso di Grillo che non ha nulla contro gli omosessuali. Se qualcuno vuole vedere o far credere ben altro allora è in malafede !!!!! Non ci possono essere altre spiegazioni al discorso che c’è in questo video !!!!!

  19. Chi scrive queste scemenze si liberi dai pregiudizi maligni ai quali è legato e ne soffre !!!!! Chi scrive deve essere libero dal pregiudizio che lo tiene prigioniero, incolpando gli altri specialmente su cose inesistenti o che si vorrebbero mettere in bocca a chi non le ha dette ! E Beppe Grillo non ha mai offeso nessuno, ha soltato scherzato con di Maio sul quale potrebbe essere detto o scritto scherzosamente che fra le altre cose è anche un killer seriale o un prete pedofilo o un incantatore di serpenti. !!!!! Non c’è nulla di offensivo , ma soltanto un viscido tentativo di innescare una stupida polemica su fatti inesistenti. Ed il video ,questo video non manipolato ne è la prova !!!!!

  20. Fate schifo, Grillo non fa assolutamente nessun paragone e non offende nessuno.
    L’autore di questo articolo dovrebbe solo vergognarsi, cagarsi le mani e poi prendersi a schiaffi sulla bocca.
    E la cosa che mi dà più fastidio è la marea di finocchie (perchè chiamarli omosessuali sarebbe troppo rispettoso) che rimbalzano questa falsa notizia urlando all’omofobia.
    Mi fate schifo, voi e quei gonzi che seguono le vostre parole.

    1. Lei insulta i gay su gay.it dando loro dei finocchi e dicendo che Le fanno schifo per difendere dall’accusa di omofobia? Sono rispettabili gli omosessuali che la pensano come Lei invece gli altri meritano epiteti pffensivi e omofobi?

  21. Ma quando ha detto quella frase?, io non l’ho sentita, siete sicuri che l’autore dell’articolo ha tutte le rotelle a posto? Un consiglio vai da uno psichiatra hai dei seri problemi di concepire le parole. VERGOGNATI, sei un buffone come giornalaio non vali un beata minchia.

Lascia un commento