Calciatori rischiano la carriera per una palpata di natiche

di

Succede in Iran, dove due calciatori del Persepolis Tehran sono stati sospesi a tempo indetermianto e condannati a pagare 40.000 dolari di multa per "atti immorali". Quali? Un'audace...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1907 0

"Immorale". Così è stato definito il gesto di esultanza di Mohammed Nosrati nei confronti del suo compagno di squadra Sheys Rezaei mentre, insieme ad altri calciatori, festeggiavano l’ultimo gol. Il campionato di calcio è quello iraniano e la squadra in questione è il Persepolis Tehran.
Secondo Ismail Hasanzadeh, presidente della federazione di calcio iraniana, l’audace palpata di sedere di Nosrati, avvenuta per di più davanti a milioni di telespettatori, sarebbe immorale e per questa ragione i due sono stati sospesi a tempo indeterminato dalla squadra, rischiano la carriera e dovranno pagare 40.000 dollari di multa.
Per non dare adito a dubbi sul loro orientamento sessuale (non si sa mai arrivasse via etere la smentita alla teoria del presidente Ahmadinejad secondo cui non ci sono gay in Iran), i calciatori iraniani dovranno stare molto attenti a come esulteranno in campo da oggi in poi: una pacca sulla spalla e qualche buffetto sulle guance saranno più che sufficienti per non incorrere in provvedimenti disciplinari di chiaro stampo omofobo.

Leggi   Russia 2018, Messico sotto inchiesta per cori omofobi dei tifosi
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...