CondividiLove, il video per le nozze gay che viene dal basso

Un gruppo di persone, senza sigle né simboli, hanno lanciato un video virale a favore del matrimonio gay: “perché è una questione di civiltà, ancor prima che d’amore”. Eccolo.

^f1Non ci sono sigle, simboli e neanche nomi noti. Solo, se così si può dire, un gruppo di italiani, giovani e meno giovani, etero, gay, trans, bisex, single in coppia, famiglie intere, che hanno deciso di spronare la società e la classe politica a porre fine alla disuguaglianza che vige in questo paese dove alcuni cittadini, quelli lgbt, non godono degli stessi diritti degli altri "perché in un paese come l’Italia – scrivono sul loro sito – non possiamo aspettarci che siano i leader politici a chiedere al loro popolo il coraggio di supportare i cambiamenti necessari a sanare le diseguaglianze ancora presenti nella legislazione. Per farlo hanno realizzato un video virale, prima uscita pubblica del progetto "CondividiLove", e lo slogan "una questione di civiltà, ancor prima che d’amore".

^rf2Il video e il progetto, ci tengono a sottolinearlo, "è totalmente libero, il cui marchio è a disposizione per ogni iniziativa che voglia portare avanti la rivendicazione di pari diritti per le coppie di ogni orientamento sessuale". E dato che "in un paese come l’Italia il cambiamento non ha alcun illustre testimonial" al contrario di paesi come la Francia, con Hollande, dell’Inghilterra con Cameron e perfino degli States con Obama, laspinta "deve quindi partire dal basso, con tutti i mezzi di cui dispone. Il primo, mai come oggi, è la condivisione". Il video, che potete vedere qui di seguito, sta sfruttando i canali del social networking per diffondersi. Trovate il progetto CondividiLove su sito ufficiale.

Ti suggeriamo anche  Regno Unito, prima unione civile eterosessuale. La precisazione di Ivan Scalfarotto su quelle italiane
Storie

16enne gay si suicida, vittima di bullismo omofobico

Un incessante bullismo, che alla fine lo ha portato al suicidio.

di Alessandro Bovo