“Cosa fareste?”: l’esperimento della ABC con una coppia gay

di

Una famiglia composta da due mamme e due figli viene attaccata dalla cameriera omofoba di un ristorante. Le reazioni di alcuni clienti sono commoventi. L'esperimento in onda sulla...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1323 0

^f1"What would you do" (lettealmente: "Cosa fareste") è il titolo di un programma del canale statunitense ABC che testa le reazioni delle persone davanti a situazioni particolari, come il caso di una famiglia omogenitoriale discriminata in un ristorante. Come nel quindicesimo episodio della stagione 2011 in cui una coppia di lesbiche con i suoi due figli viene maltrattata da una cameriere omofoba che dapprima chiede solo informazioni sulla composizione della famiglia e poi si spertica in giudizi negativi con frasi come: "Non vi imbarazza che tutti vi guardino", solo per citare una delle più soft. La scena, in cui i quattro componenti della famiglia e la cameriera sono attori, si svolge in Texas, ovvero uno dei 29 sui 50 stati che compongono gli Usa, nei quali è consentito rifiutarsi di servire i gay (come accadeva fino a non molto tempo fa con gli afroamericani).
^rf2Dei presenti, nessuno solidarizza palesemente con la cameriere, ma due uomini tentano di impedirle di andare avanti e di buttare fuori la famiglia. Uno dei due tenta un approccio davvero originale. "Credi in Gesù – le chiede -? Non giudicare, io non lo farò mai con te". Poi esce dal locale e torna con un biglietto che lascia sul tavolo della coppia lesbica e dei loro figli. Il biglietto fa commuovere le due donne e una di loro, che è davvero omosessuale, si alza e va ad abbracciarlo per ringraziarlo. "So che per voi non importerà molto – c’è scritto tra l’altro nel biglietto -, vi amo tutti. Siete una famiglia meravigliosa". Nella scena successiva ad essere presa di mira è una coppia di uomini con i figli che vengono addirittura fatti uscire dal locale.
^f3A quel punto un uomo si complimenta con la cameriera omofoba dandole il cinque, ma un altro difende la famiglia gay dicendo alla donna: "Questo non è il luogo per un dibattito politico, ma il luogo in cui tu devi fare il tuo lavoro". Anche un altro cliente si indigna per il gesto della cameriera e si alza sdegnato dicendole che è disgustosa. Qui di seguito il video in questione. Secondo voi cosa succederebbe se una scena del genere avvenisse in un ristorante italiano?

Leggi   Vittorio Feltri, 'Milano è un vivaio di finocchi, chi minaccerebbe i loro diritti?'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...