Davanti a 700 testimoni, la proposta di nozze “a cappella”

Kyle Piers ha chiesto al suo compgano di sposarlo davanti a quella che i due considerano la loro famiglia: il coro a cappella “Dear Abbey” dell’Università di Boston. In sala, 700 persone ad applaudire

^f1Kyle Piers e Tommy Barth sono una coppia da anni e lo scorso 28 aprile, Kyle ha deciso di chiedere la mano di Tommy e fargli la fatidica domanda: "Vuoi sposarmi?". Per farlo ha scelto un’occasione particolare, ovvero il ventesimo anniversario della nascita del coro a cappella "Dear Abbeys" dell’Università di Boston che il gruppo ha festeggiato con una esibizione davanti ad ex studenti dell’ateneo, per un totale di 70 persone. I Dear Abbey hanno anche appena registrato il loro ultimo CD a cui Tommy ha lavorato come direttore artistico. "Mi sono accordato con i ragazzi perché potessi salire dal palco e fare la mia proposta davanti a quasi tutte le persone che ci sono più care – ha raccontato Kyle -. Vedete, i Dear Abbeys sono più che un coro da college, sono una famiglia. La nostra famiglia".

^rf3"La travolgente quantità di amore che abbiamo ricevuto quella sera, da amici, estranei, uomini, donne, giovani, anziani, etero, gay, è stata un’esperienza incredibile – ha continuato il futuro sposo -. Quella sera le convinzioni delle persone non importavano: tutti hanno potuto vedere che l’amore è amore e non conosce confini". La coppia si sposerà il 12 ottobre del 2013, in onore del giovane Matthew Shepard, vittima dell’omofobia, morto proprio il 12 ottobre del 1998. "Spero che il nostro amore possa trapelare da questo video e offra speranza a chi combatte con la propria identità sessuale o si sente isolato e spaventato, educhi chi è contrario al matrimonio gay e promuova l’uguaglianza". Ecco il video della commovente proposta di matrimonio che Kyle ha fatto a Tommy.

Ti suggeriamo anche  Ho 10 canzoni con cui fare sesso e posso ospitare