Detroit: gay aggredito durante il Pride della città dei motori [video]

Stava scattandosi delle foto insieme a degli amici, in otto gli si sono avventati contro

Il ventenne Christin Howard è stato violentemente aggredito sul lungofiume di Detroit dove lo scorso week end si stava svolgendo il Motor City Pride. Il ragazzo, un parrucchiere, ha raccontato di essere stato aggredito da un gruppo di giovani, il cui numero andava da cinque a otto. Gli aggressori gli si sono avventati contro ed hanno continuato a colpirlo anche quando era ormai a terra indifeso.

Christin ha spiegato ai media locali di non avere provocato in alcun modo i suoi aggressori. Secondo quanto riferito dal ragazzo, Howard era impegnato a scattare delle foto con un amico quando un passante ha iniziato ad insultarlo usando espressioni omofobe e prendendolo in giro per i suoi capelli lunghi.

“Qualcuno ha detto che avevano una pistola” ha continuato il ragazzo, ancora visibilmente turbato dall’accaduto. A seguito dell’aggressione, Christin ha riportato la frattura alle dita di una mano, cosa che gli impedirà di lavorare fino a guarigione avvenuta. Evidenti anche i traumi riportati al volto e le emorragie agli occhi.

L’aggressione è stata ripresa da un passante e questo aiuterà le autorità a identificare gli autori. Christin, che ha sempre partecipato ai Pride della sua città, adesso ha paura. “Parteciperò di nuovo ad un Pride? Ho dei dubbi adesso – ha dichiarato – perché non voglio che accada di nuovo. Che succederebbe se ci fossero le stesse persone?”.

Ti suggeriamo anche  Forza Nuova ora se la prende con Fedez: blitz al suo ultimo concerto