Il Mix Festival celebra Natalia Aspesi: “Sono stata fidanzata con un gay, se i diritti LGBT danno fastidio ribelliamoci”

Premio More Love a Natalia Aspesi da parte del Mix di Milano. La giornalista ha poi svelato aneddoti e chiamato tutti alla resistenza civile.

90 anni tra pochi giorni, Natalia Aspesi è stata celebrata nel corso della serata inaugurale del 33esimo Mix Festival di Milano. La giornalista ha fatto suo il riconoscimento More Love, consegnatole da Ambra Angiolini, con una standing ovation che l’ha calorosamente accolta.

La sua rubrica “Questioni di cuore” è sempre stata LGBT friendly, tanto da meritarsi l’omaggio del Mix Festival. Una volta sul palco, la Aspesi ha ricordato un suo ex fidanzato. Segretamente omosessuale…

Io sono stata fidanzata con un gay, quando ero molto giovane. Era un ragazzo bello e simpatico ma sua mamma odiava le donne, era vedova, e preferiva che dormisse con dei giovanotti piuttosto che con me. Siamo andati una sera a vedere i Legnanesi e questo mio fidanzato è stato assalito di baci di giovanotti, e allora mi sono fatta alcune domande. Siamo rimasti molto amici, per tutta la vita.

Intervistata da LaRepubblica, Natalia ha poi spiegato come il concetto d’amore “non sia cambiato”. “E’ sempre la stessa cosa. Sono cambiate le leggi, che consentono per esempio il divorzio, i diritti civili. La legge fortunatamente è cambiata. Ma poi ognuno ama come vuole. O non ama, dipende”.

Peccato che in questo preciso momento politico si corra seriamente il rischio di tornare indietro, sul fronte dei diritti. E allora come comportarsi?

Dipende da noi. Se questi diritti cominciano a dare fastidio bisogna ribellarsi. Siam qui tutti, che stiamo aspettando, che succedano cose orribili senza reagire. Se ci disturbano reagiamo, andando in piazza, si protesta, si prendono e si danno le botte. E si vota.

Ti suggeriamo anche  Mix Milano per la Giornata contro l'Omofobia: stasera Venus con ospite Stuart Milk