“Ho preso un sasso e l’ho fatto sveni’, frocio de merda” – VIDEO

di

Giovane romano racconta di avere aggredito un gay, in diretta su Periscope

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
13619 0

“Ho preso un sasso e l’ho fatto sveni'”. Si vanta di avere aggredito un ragazzo perché gli avrebbe detto che è carino. Non una confessione, ma una rivendicazione vera e propria che segue ad una sequela di insulti omofobi come “ppe me i froci nun devono esistere”. Il video viene da una trasmissione pubblica avvenuta tramite l’app Periscope (registrata da Anthony Festa per BitchyF) e, secondo quanto riporta Gayburg, la sfilza di insulti contro i gay (ma anche contro i rom che “devono brucia’” e i “napoletani collerosi”) nasce da un complimento che un altro ragazzo gli avrebbe rivolto mentre giocavano alla PlayStation. Il ragazzo, non solo si dice fieramente omofobo, ma auspica l’uso della violenza contro le persone lgbt (“Se passa un frocio e ti dà una pizza in testa e ti tocca il cazzo che fai? Non gli dai una bomba in bocca e una sassata in tempia?” chiede retoricamente) e si dice “un po’ di destra”. Si augura che un’eruzione del Vesuvio faccia piazza pulita dei napoletani e che i Rom brucino.
Ma la cosa forse più raccapricciante è il racconto, sebbene sommario, di un’aggressione di cui lui stesso sarebbe stato protagonista. “A me giusto è successo – racconta -. Sei carino… Porco D.., ho preso un sasso l’ho fatto sveni'”. Un racconto che andrebbe sottoposto all’attenzione delle forze dell’ordine perché, ammesso che non si tratti di un’invenzione elaborata in preda ad un’overdose di testosterone mal canalizzata, siamo davanti all’autore di una violenza a sfondo omofobico e a una vittima che, probabilmente, attende giustizia.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...