Hollande all’ONU: basta criminalizzare l’omosessualità

Storico discorso del presidente francese François Hollande all’assemblea generale dell’ONU. “Ci batteremo per la depenalizzazione dell’omosessualità in tutto il mondo”.

Storico discorso del presidente francese François Hollande all’assemblea generale dell’ONU. Hollande ha parlato davanti ai suoi omologhi di tutto il mondo dicendo che la criminalizzazione dell’omosessualità deve essere abolita in tutte le nazioni. La Francia, ha inoltre aggiunto, sarà in prima linea per questa battaglia di libertà. "La Francia – ha detto il presidente – continuerà a battersi per tutto questo: per l’abolizione della pena di morte, per i diritti alla eguaglianza e dignità delle donne, per la depenalizzazione universale dell’omosessualità, che non dev’essere più vista come crimine, ma anzi, riconosciuta come orientamento".

"I paesi membri hanno l’obbligo di garantire la sicurezza di tutti i loro cittadini, e se una nazione adempie a questo obbligo è imperativo che le Nazioni Unite facilitino tutto quello che è in loro potere perché ciò avvenga. Questi sono i temi che la Francia porterà avanti e sosterrà all’ONU. Dove regna la paralisi e l’inazione prendono piede ingiustizie e intolleranze".

Ti suggeriamo anche  Accordo Pd-M5S, Cirinnà: "Sui diritti civili ho ancora il coltello piantato nella schiena"
Storie

‘Fr*cio vattene’: il messaggio omofobo che Luca Tommassini ha trovato sul citofono di casa

Un episodio che ha fatto riaffiorare brutti ricordi: il bullismo, il padre, il rapporto quasi nullo e l'incapacità di accettarlo per quello che era.

di Alessandro Bovo