Dopo il referendum, la legge sul matrimonio gay inizia in Irlanda l’iter parlamentare

“La vostra paziente attesa sta per avere una lieta fine”, ha detto la Ministra per la Giustizia tra gli applausi del pubblico

Da ieri la legge sul matrimonio tra persone dello stesso sesso in Irlanda ha iniziato l’iter parlamentare: la sua approvazione, dopo una ‘navetta’ tra la Camera ed il Senato, è prevista nel giro di un mese e quindi le coppie lgbt irlandesi dovranno aspettare la fine dell’anno per poter convolare a giuste nozze. La ministra per la Giustizia irlandese, Frances Fitzgerald, ha dichiarato nel discorso di presentazione della legge che il 22 maggio il popolo dell’Irlanda ha inviato al mondo un messaggio chiaro sui valori di uguaglianza e di non discriminazione e che le famiglie hanno ormai forme diverse. “La vostra paziente attesa – ha concluso la ministra, tra gli applausi del molto pubblico presente nell’aula- sta per avere una lieta fine”.
In questi mesi, in diversi hanno provato ad invalidare l’esito del referendum del 22 maggio scorso ma tutti i ricorsi sono stati rigettati dall’Alta Corte.

LEGGI ANCHE

Storie

Partito Democratico, in vista del congresso si torna a parlare...

Francesco Boccia sarebbe il candidato più gay-friendly del PD: lo dice la sua mozione.

di Alessandro Bovo | 21 Gennaio 2019

Cultura

Alma Cappiello: la parlamentare che nel 1988 propose per la...

Sempre in prima linea nel difendere i diritti delle donne, della comunità LGBT e in generale di tutte le minoranze.

di Alessandro Bovo | 16 Gennaio 2019

Storie

Stati Uniti, scoperta storica in Colorado: prima licenza di matrimonio...

Il tribunale di Boulder ammesso nel Registro nazionale dei luoghi storici d'America. Merito di 6 licenze matrimoniali LGBT emesse nel...

di Federico Boni | 11 Gennaio 2019