Contro l’omofobia parla, agisci e denuncia! VIDEO

di

L'utile esperimento sociale su Youtube condotto per le strade di Madrid

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
5335 0

Una coppia americana, in giro per Chueca, il quartiere gay di Madrid, si fa aiutare da dei passanti per tradurre in inglese la mail di prenotazione ricevuta da un albergo spagnolo che li attende per ospitarli. Ma, via via che il video va avanti, nella mail che i passanti traducono arriva prima una battuta omofoba dell’albergatore spagnolo e poi la richiesta esplicita: io vi ospito volentieri nel mio hotel, ma vi prego di non far sesso nella camera nè di baciarvi nè di toccarvi, altrimenti vi tiro un pugno in faccia.
Diretto. Esplicito. Omofobia allo stato puro. E la reazione dei passanti è tutta da vedere.
“La traduzione non è uno scherzo. In Spagna il 38% delle persone LGBT hanno subito discriminazioni o si sono sentiti perseguitati. Però solo un 10% di loro hanno sporto denuncia. Se sei stato vittima di insulti, minacce o aggressioni, fermati, parla, agisci e denuncia.” Così le frasi finali del video.
La campagna di comunicazione è firmata dalla federazione delle associazioni LGBT spagnole (FELGTB) che per l’occasione hanno creato un sito internet ad hoc.

Leggi   Verona ospiterà il World Congress of Families: nello spot anche i faccioni di Salvini e Fontana
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...