Salvatore Ingui, il primo storico Mr. Gay Italia lotta contro la leucemia: ‘aiutatemi, sogno di sposare il mio uomo’

Nel 1997 eletto mr. Gay Italia, il 53enne Salvatore Ingui chiede aiuto perché malato. Attivata una raccolta fondi.

Oggi 53enne, Salvatore Ingui è di Palermo e nel 1997 vinse la prima storica edizione di Mr. Gay Italia.

Dalle pagine di FanPage.it Salvatore ha fatto appello agli italiani perché gravemente malato, di leucemia, scoperta sei mesi or sono. ‘Sono un guerriero e voglio esserlo ancora. Ho lottato per i diritti LGBT. Dal 1997 ad oggi ho fatto tantissime lotte per l’uguaglianza, per avere più diritti. Adesso ho bisogno di vincere e che voi mi aiutiate a vincere questa battaglia. Vorrei che lottiate per me’. ‘Ho lottato per vincere il premio di mr. Gay Italia. I miei genitori non lo sapevano. Lo appresero dai media e da lì ho lottato per i miei genitori, perché mi accettassero, per quello che ero. Mr. Gay non si arrende’.

Salvatore, che ha perso il lavoro, si è rivolto a FanPage.it per raccogliere fondi, in modo da poter andare oltreoceano, dove curarsi e guarire dalla leucemia.

“Il mio messaggio di speranza è di lottare, per le persone che si trovano nella mia stessa situazione. Io non ho paura. Vincerò, devo vincere”. “L’ultimo mio sogno nel cassetto è quello di sposarmi, chi mi sta ascoltando può capire”.

Cliccando qui potrete aiutare Salvatore tramite raccolta fondi Gofundme.