Spot omofobo di Fratelli d’Italia: non votate con il culo

Imitano la coppia gay ospite di Sanremo ma nei cartelli invitano gli elettori a non votare con il culo, cioè la sinistra che è favorevole ai diritti delle coppie gay. Meloni e Crosetto si scusano.

Imitano la coppia gay ospite di Sanremo ma nei cartelli invitano gli elettori a non votare con il culo, cioè la sinistra che è favorevole ai diritti delle coppie gay. Si tratta dello spot elettorale di Alberto Romano Pedrina e Raffaele Zanon, candidati alla Camera e Senato per Fratelli d’Italia, il partito di destra fondato da Giorgia Meloni, Guido Crosetto e Ignazio La Russa.

Sulla vicenda sono intervenuti sia Giorgia Meloni che Guido Crosetto. Entrambi i fondatori hanno chiesto scusa. “A nome di Fratelli d’Italia – ha scritto Giorgia Meloni – chiedo scusa per il video-parodia, di pessimo gusto, realizzato in maniera autonoma da alcuni esponenti padovani e solidarizzo con le persone e le associazioni che si sono sentite offese. Ho chiesto agli autori di rimuovere immediatamente il video dalla rete e di chiedere a loro volta scusa”. “Il tema dei diritti per gli omosessuali è delicato, anche a causa delle inaccettabili discriminazioni perpetrate a loro danno nei secoli. Ribadiamo la nostra ferma condanna dunque per ogni specie di omofobia. Iniziative così volgari e superficiali non appartengono alla cultura e al modo di fare politica con cui vogliamo caratterizzare Fratelli d’Italia”.

Crosetto ha invece affidato a Twitter il suo sdegno: “Se un cretino fa un video usando il simbolo di Fratelli d’Italia io posso solo incazzarmi, dire che lo cancelli e dissociarmi”.

Ti suggeriamo anche  Insulti e minacce su Facebook: la sua colpa? Essere gay e di destra