Stefano Gabbana: “No al matrimonio gay, voglio poter tradire”

di

Nuove dichiarazioni sui diritti civili da parte dello stilista.

CONDIVIDI
1k Condivisioni Facebook 1k Twitter Google WhatsApp
29565 155

In un’intervista al TG1 rispondendo a una domanda sulle unioni civili, Stefano Gabbana ha risposto, parlando anche a nome di Stefano Dolce, seduto di fianco, di non essere interessato al matrimonio egualitario.

Nel chiaro tentativo di evitare nuove polemiche, lo stilista ha provato a generalizzare, dichiarando un’indistinta, globale antipatia verso l’istituzione del matrimonio, sia etero che omosessuale.

Va detto però che tutto l’immaginario di Dolce e Gabbana, in realtà, ruota attorno alla famiglia tradizionale e che il matrimonio etero esiste già, mentre quello gay no, ed è di quello che ha senso dichiarare apertura o chiusura, interesse o disinteresse.

 

Leggi   Repubblica Ceca, primi passi verso il matrimonio egualitario
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...