Tim Cook, ‘sono orgoglioso di essere gay, è il più grande dono che Dio potesse farmi’

di

Tim Cook, CEO Apple, è tornato a parlare del proprio celebre coming out, avvenuto nel 2014.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2548 0

Quattro anni fa Tim Cook, 57enne amministratore delegato di Apple dal 2011, è diventato il primo CEO di un’importante azienda a fare coming out.

Da allora Cook si è speso in lungo e in largo a favore della comunità LGBT, con un’ultima intervista rilasciata a Christiane Amanpour per CNN International che l’ha visto ribadire il proprio orgoglio, nell’essere omosessuale.

‘Sono molto orgiglioso di essere gay, è stato il più grande dono che Dio potesse farmi’.

Parole chiare e molte importanti, quelle di Cook, che ha ribadito di aver fatto coming out per dare il buon esempio.

‘Non l’ho fatto per far uscire dall’armadio altri CEO’. ‘Non ho mai pensato a questo. L’ho reso pubblico perché avevo iniziato a ricevere mail da ragazzi che leggevano on line rumor sulla mia omosessualità’.

Tim ha così iniziato a leggere tantissime storie di ragazzi vittime di bullismo, storie che l’hanno colpito a tal punto da gettare la maschera una volta per tutte. Senza mai essersene pentito.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Grey's Anatomy rainbow: Jake Borelli ha fatto coming out
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...