V-Start, uno spot contro razzismo e omofobia – VIDEO

Uno spot per informare le vittime sull’esistenza di servizi che rendono più facile l’accesso alle forme di tutela previste dalla legge.

“V-Start – Sensibilizzazione e lavoro di rete per le vittime dei crimini d’odio” è un progetto finanziato dal Programma Justice dell’Unione Europea, realizzato in Italia da Cospe (Cooperazione per lo sviluppo dei Paesi emergenti) con il co-finanziamento della Regione Toscana.

V-Start (acronimo di Victim support through awareness raising and networking) coinvolge anche Croazia, Austria e Germania ed è incentrato sulla protezione delle vittime dei crimini razzisti e omofobici, mirando a far nascere una rete di organizzazioni e servizi di assistenza alle vittime che rafforzi l’attuale capacità dei servizi pubblici e delle organizzazioni della società civile che lavorano contro le discriminazioni, di sostenere le vittime, di incoraggiare a segnalare i crimini d’odio e rendere le persone consapevoli dei loro diritti e delle opportunità offerte dai servizi di supporto specifici (assistenza legale, psicologica ecc.).

Per l’occasione è stato realizzato non solo uno spot animato ma anche una guida vera e propria, per le vittime dell’odio transfobico e razzista, intitolata “Reagire all’odio si può – Piccola guida per chi ha subito o è stato testimone di un’aggressione razzista, omofoba o contro la disabilità”. Tradotta in inglese, francese e arabo, si pone come obiettivo quello di aiutare coloro che subiscono aggressioni od offese di tipo razzista, omofobico o a causa della propria disabilità ad acquisire consapevolezza in merito a quanto successo, suggerendo possibili soluzioni.

Il video animato, pubblicato da ToscanaNotizie, sarà diffuso in scuole e ospedali.