“Venite qui se siete gay”: la Svezia trolla la Russia con un sonar

D’ora in poi i sottomarini russi riceveranno un’accoglienza davvero curiosa e gay friendly

“Venite da questa parte, se siete gay” è questo il messaggio in codice Morse lanciato dal sonar “Singing Sailor”. Uno scherzo? A suo modo, sì. Ma è tutto vero.
Stiamo parlando della curiosa iniziativa lanciata dal The Swedish Peace and Arbitration Society’s (Spas), organizzazione pacifista svedese, che ha scelto di mandare un messaggio forte e chiaro alla Russia posizionando il suddetto apparecchio sonar nelle acque del mar Baltico al largo di Stoccolma. L’intenzione degli autori è quella di “spaventare” i russi omofobi e tenerli lontani delle acque territoriali svedesi.

Per render ancor più chiaro il messaggio, sul “Singing Sailor” lampeggia una divertente immagine stilizzata di un marinaio vestito solo di boxer bianchi e cappello.
“Benvenuti in Svezia – Gay dal 1944” si legge sul sonar: basterà questa iniziativa a tenere lontani i sommergibili russi e, ancora più importante, a tenere alta l’attenzione sull’omofobia nel paese di Putin?

swede-sailor-sonar-2015

Ti suggeriamo anche  Coppia gay presa a calci in testa da un branco di adolescenti
Storie

16enne gay si suicida, vittima di bullismo omofobico

Un incessante bullismo, che alla fine lo ha portato al suicidio.

di Alessandro Bovo