“Venite qui se siete gay”: la Svezia trolla la Russia con un sonar

di

D'ora in poi i sottomarini russi riceveranno un'accoglienza davvero curiosa e gay friendly

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2935 0

“Venite da questa parte, se siete gay” è questo il messaggio in codice Morse lanciato dal sonar “Singing Sailor”. Uno scherzo? A suo modo, sì. Ma è tutto vero.
Stiamo parlando della curiosa iniziativa lanciata dal The Swedish Peace and Arbitration Society’s (Spas), organizzazione pacifista svedese, che ha scelto di mandare un messaggio forte e chiaro alla Russia posizionando il suddetto apparecchio sonar nelle acque del mar Baltico al largo di Stoccolma. L’intenzione degli autori è quella di “spaventare” i russi omofobi e tenerli lontani delle acque territoriali svedesi.

Per render ancor più chiaro il messaggio, sul “Singing Sailor” lampeggia una divertente immagine stilizzata di un marinaio vestito solo di boxer bianchi e cappello.
“Benvenuti in Svezia – Gay dal 1944” si legge sul sonar: basterà questa iniziativa a tenere lontani i sommergibili russi e, ancora più importante, a tenere alta l’attenzione sull’omofobia nel paese di Putin?

swede-sailor-sonar-2015

Leggi   Nuova Zelanda, pasticciere si rifiuta di fare una torta per un matrimonio tra due donne
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...