Bari: il Papa incontra il gay Vendola

Sarà una trasferta ‘lampo’ quella di Benedetto XVI domenica 29 maggio, a Bari, per la conclusione del Congresso eucaristico.

CITTÀ DEL VATICANO – Sarà una trasferta ‘lampo’ quella di Benedetto XVI domenica 29 maggio, a Bari, per la conclusione del Congresso eucaristico.

Benedetto XVI lascerà il Vaticano a bordo di un elicottero intorno alle 7.45. Un viaggio di quasi due ore per raggiungere il campo sportivo nel lungomare Starita a Bari. Ad accoglierlo ci saranno oltre al cardinal Ruini e monsignor Francesco Cacucci, arcivescovo della città, il cattolico governatore della Puglia, Nichi Vendola, di Rifondazione comunista, gay dichiarato che vive con un fidanzato e che si batte per un riconoscimento giuridico delle coppie di fatto sul modello del Pacs francese, per “regolamentare un fenomeno che esiste”. Vendola, all’indomani dell’elezione sul soglio di Pietro di Ratzinger aveva espresso giudizi positivi (“è uno dei teologi più acuti, più raffinati e dal pensiero più potente che io conosca al mondo”, “come Wojtyla ci insegna che il pensiero debole, il relativismo culturale, etico, è un disarmo. Non ci aiuta a conoscere, a trasformare il mondo”.

Ti suggeriamo anche  Nichi Vendola a Lorenzo Fontana: 'io, mio figlio e il mio compagno esistiamo, noi siamo una famiglia'
Omofobia

Russia, l’indecente spot che attacca le famiglie arcobaleno – video

Uno spot vergognoso, ovviamente consentito a dispetto di tutti i Pride, i film e le serie con personaggi LGBT al loro interno, da anni vietati in Russia perché colpevoli di "propaganda gay". Sulla propaganda sfacciatamente omotransfobica, invece, nulla da obiettare.

di Federico Boni