Bologna: nuovi servizi anti-Aids della Lila

Dal 1 Marzo 2005 presso la LILA di Bologna è attivo un nuovo servizio gratuito e aperto a tutte le persone che ne facciano richiesta.

BOLOGNA – Dal 1 Marzo 2005 presso la LILA di Bologna è attivo un nuovo servizio gratuito e aperto a tutte le persone che ne facciano richiesta, che si aggiunge a quelli già forniti dall’associazione nell’ambito della lotta all’AIDS e dell’assistenza alle persone con HIV/AIDS.

Oltre al servizio di counselling telefonico e telematico, la LILA oggi offre l’opportunità di affrontare un momento di disagio parlandone con un counsellor professionista, attraverso una serie di incontri individuali strutturati.

Il servizio è rivolto a:
” persone informate di recente della propria sieropositività
” persone sieropositive non in trattamento farmacologico
” persone in terapia HAART con disagio nella gestione della quotidianità e della progettualità
” coppie in cui un solo partner è sieropositivo
” coppie in cui entrambi i partner sono sieropositivi
” persone che affrontano con difficoltà la decisione di sottoporsi al test
” persone che hanno effettuato il test Elisa e in attesa del risultato.

Il servizio si propone di facilitare il processo di accettazione e consapevolezza della propria sieropositività, individuare strategie personali più efficaci nella gestione dell’ ansia e nella relazione con gli altri (partner, familiari, amici…) e fornire strumenti informativi personalizzati.

Per ulteriori informazioni telefonare allo 051/6350025 lunedì, mercoledì e venerdì dalle 18.30 alle 20.00 oppure contattare via mail: [email protected]

Ti suggeriamo anche  Gareth Thomas fa coming out: "Sono sieropositivo, abbattiamo lo stigma"
Attualità

Omofobia, Pillon attacca la legge: “liberticida, orwelliana, con psicopolizia che vigilerà sul pensiero dei cittadini”

Il senatore leghista è tornato ad attaccare la nostra comunità, disegnando i lineamenti di un futuro catastrofico e distopico a causa della legge contro l'omobitranslesbofobia.

di Federico Boni