Brasile: mega cerimonia con 100 coppie gay

Circa 100 coppie di donne e di uomini si sono unite in un simbolico matrimonio ieri davanti al tribunale di Rio, oggi ufficializzeranno l’unione, ma lo scopo è vedere riconoscere il matrimonio.

Un totale di circa 100 coppie di gay e lesbiche hanno partecipato ad un enorme matrimonio di massa a Rio De Janiero, in Brasile, in una cerimonia tenutasi ieri.

Più che di matrimonio vero e proprio si è trattata di una celebrazione di unione civile, la forma di riconoscimento delle coppie gay adottata dal Brasile e che di fatto conferisce alle coppie composte da persone dello stesso sesso gli stessi diritti e doveri delle coppie eterosessuali.

La cerimonia che si è svolta presso il tribunale di Rio, in ogni caso, rimane simbolica e le coppie dovranno ripetere le loro promesse davanti ad un giudice entro oggi.

“La cerimonia – ha dichiarato al sito G1 Caludio Nascimiento, funzionario per i diritti delle persone lgbt dello stato di Rio – salda un debito con un segmento della popolazione che è oggetto di così tanta discriminazione e di altrettanti pregiudizi”.

L’obiettivo è quello di far attuare la risoluzione adottata dallo Stato che permetta alle unioni civili di essere convertite in matrimonio. La risoluzione è arrivata dopo che il 27 giugno del 2011 un giudice di San Paolo ha convertito, per la prima volta, una unione civile in matrimonio

Ti suggeriamo anche  Eduardo è il primo bambino transgender a ottenere il nome che preferisce sui documenti ufficiali
Attualità

La Polonia potrebbe avere il suo primo presidente favorevole ai diritti LGBT: conosciamo Rafał Trzaskowski

E' Rafał Trzaskowski, già sindaco di Varsavia. Una possibile svolta per la Polonia omofoba che tristemente conosciamo.

di Alessandro Bovo