Calendario 2023 di corpi nudi trans* per celebrarne bellezza e autonomia: “Siamo stupendə e amiamo chi siamo”

"In un universo in cui i nostri corpi sono sorvegliati in ogni occasione, ci si sente indescrivibilmente potenti ad assumere la proprietà della nostra bellezza e gioia".

ascolta:
0:00
-
0:00
Calendario 2023 di corpi nudi trans* per celebrarne bellezza e autonomia: "Siamo stupendə e amiamo chi siamo" - trans naked calendar - Gay.it
3 min. di lettura

58 modellə trans provenienti da tutto il Regno Unito hanno posato senza veli per raccogliere fondi a sostegno di FORT, spazio londinese gestito da persone trans/queer con al suo interno uno studio di tatuaggi e massaggi, un laboratorio di stampa, una casa di produzione e un negozio di arte che può diventare anche uno spazio creativo e sicuro per le persone LGBTQ+ della città.

Il fondatore di FORT Jamie Boy King, che è il direttore creativo del calendario (qui acquistabile alla cifra di 45 euro), ha sottolineato come questo progetto abbia coinvolto persone trans che hanno accettato di posare nude per celebrare i corpi e le espressioni trans alle proprie condizioni. Tutto è nato per scherzo, quando agli amici disse che avrebbe dovuto “vendere i suoi nudi” per ottenere un finanziamento. Da qui è nata l’idea di “vendere i nudi di tutti”, in un’unica volta, attraverso un calendario.

A quel punto King ha iniziare a contattare decine di persone su Instagram, ed è rimasto sopraffatto dalla quantità di interesse ricevuto, anche perché la sua intenzione è sempre stata quella di mostrare la gioia autentica e trans, in un modo che potesse onorare le persone coinvolte, facendole sentire al sicuro.

“Ho creato un piccolo modulo, c’erano cose semplici del tipo “cosa ti fa sentire a casa nel tuo corpo, cosa ti fa sentire eccitat* ed euforic*, cosa non vuoi mostrare”, e c’era un linguaggio che solo una persona trans poteva cogliere, per renderlo davvero eccezionale per le persone trans”.

È diventato subito chiaro quanto significativo sarebbe stato il calendario, celebrando “le persone trans in un modo in cui non erano mai state celebrate prima”. “Stiamo dicendo, ‘Sì, stiamo bene per essere guardatə come corpi se riusciamo a controllare quella narrazione'”.”Sono stato in servizi fotografici in cui i bisogni delle persone trans sono stati completamente ignorati, eravamo lì solo per spuntare la casella come diversità e improvvisamente ora stiamo controllando la narrazione“.

Il graphic designer Aries Moross, che ha posato per il calendario, afferma che è stato “geniale” prenderne parte. “Ero un po’ nervoso all’idea di partecipare perché era da molto tempo che non mi trovavo nudo in una stanza piena di gente come me. Penso che l’intera esperienza sia stata meravigliosa e piuttosto emozionante“. Moross ha precisato come fosse importante evidenziare “tutte le combinazioni di caratteristiche del corpo”, per dimostrare che i corpi e le sessualità trans sono “diverse“.

Nel calendario ci sono persone trans che sono basse, alte, taglie forti, pelose e “tutte le combinazioni di caratteristiche del corpo” possibili, mostrando che “i nostri corpi sono diversi e il genere è diverso“.

“Vedere i corpi trans esposti in un modo così bello è così importante. “Non è che vogliamo essere desiderabili per gli altri – non è questa l’intenzione – essere desiderabili per noi stessi è una tale impresa”. “Questo calendario è come, ‘Guardaci, siamo sexy e meravigliosə come lo sono le persone trans, ma guarda anche me. Amo chi sono e sono felice con me stesso'”. “C’è questa narrazione secondo cui le persone trans si vergognano sempre o vogliono nascondere, e questo capovolge completamente tutto ciò, come se fossimo davvero qui a vivere le nostre vite migliori. E la vera rivoluzione per tutti noi – cis o trans – è che ci sentiamo felici in noi stessi, nei nostri corpi, nei nostri sessi”.

Il creatore e influencer trans Max Siegel, che ha posato per il calendario, ha affermato che si trattava di “restituire l’autonomia ai legittimi proprietari“. Durante la sessione fotografia, Siegel ha ricreato la famosa copertina di Men’s Health di Adam Levine, in piedi, nudo con le mani a coprire i genitali. “Come persona trans, il mio corpo spesso non mi sembra mio“, dice Siegel. “Siamo politicizzatə, limitatə e istruitə nella nostra esistenza più di quanto ci sia concesso il privilegio dell’autodeterminazione concesso alle persone cis”. “Il calendario trans naked e FORT stanno restituendo l’autonomia trans ai legittimi proprietari. Non è un caso che questa foto abbia spinto Instagram a tentare di sospendere il mio account. In un universo in cui i nostri corpi sono sorvegliati in ogni occasione, ci si sente indescrivibilmente potenti ad assumere la proprietà della nostra bellezza e gioia“.

Fonte: PinkNews

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

L'attrice transgenere Hunter Schafer e lo sviluppatore di videogiochi Hideo Kojima di Kojima Productions, con cui collabora per il videogioco horror OD realizzato insieme al regista Jordan Peele

Hunter Schafer diventa protagonista del videogioco horror di Jordan Peele e Hideo Kojima

Culture - Matteo Lupetti 12.12.23
transfobia

Transfobia in Italia: cosa ci dicono i dati?

Guide - Redazione Milano 7.11.23
Intervista a Paul B Preciado - My Biographie Politique

Lə infinitə Orlando che ci donano il caos non binario, utopico e liberatorio: intervista a Paul B. Preciado

Cinema - Giuliano Federico 27.3.24
Erika Hilton è la seconda deputata trans del Brasile.

“Avete il potenziale per cambiare”, così parla Erika Hilton, deputata trans* del Brasile

News - Redazione Milano 5.12.23
chi-segna-vince-jaiyah-saelua

“Chi segna vince”, la storia della prima donna transgender a giocare in una nazionale di calcio

Corpi - Francesca Di Feo 11.1.24
donna-trans-licenziata-dopo-il-coming-out

Donna trans licenziata dopo il coming out: nessun sostegno neanche dai colleghi

News - Francesca Di Feo 2.4.24
Transgender triptorelina

Germania, approvata legge sull’autodeterminazione: “Le persone trans esistono e meritano riconoscimento”

News - Redazione 15.4.24
salerno transgender

Salerno, ecco l’Ambulatorio di Medicina di Genere per persone transgender e non binarie: intervista

Corpi - Francesca Di Feo 10.11.23