Scopamici, gay dark, fidanzati nascosti ai genitori – C’è Posta per Casto: ultimo episodio

di

Arriva la posta del cuore di gay.it, risponde Immanuel Casto. Scrivete i vostri messaggi a immanuel@gay.it: il Divo vi risponderà!

CONDIVIDI
1 Condivisioni Facebook 1 Twitter Google WhatsApp
12102 0

Piccoli problemi di cuore, pene… d’amore? Ultimo appuntamento con Immanuel Casto.

Ecco le migliori domande non ancora risposte dal Casto Divo:

“Ciao Immanuel, sono fidanzato e fedele da sei mesi. Quand’ero single però mi è capitato di fare sesso occasionale con alcuni miei amici. Il mio ragazzo ora mi rinfaccia questi rapporti dicendo che con gli amici non si va a letto e li vede quindi come delle ‘minacce’. Non penso che avere avuto degli scopamici sia così strano. Cosa dovrei fare, tagliare i ponti con loro perché ho un ragazzo?”

“Ciao Immanuel, ho vent’anni e credo che la mia immagine incuta un certo disturbo negli altri: ho l’ossessione per la moda dark. La mia vita affettiva è un deserto totale e per diverso tempo ho pensato che fosse per il mio aspetto fisico, invece viaggiando all’estero mi sono accorto di essere apprezzato. Che fare dunque? Mi rassegno all’idea che dovrò emigrare per costruirmi una vita affettiva e sessuale decente?”

“Ciao Immanuel, sono fidanzata da poco meno di un anno, ma non mi sento mai abbastanza. La mia ragazza ha sempre persone che ci provano con lei e questo mi fa perdere fiducia in me stessa. Questo mi ha portato a provarci innocuamente con altre, perché è l’unica cosa che mi fa riguadagnare fiducia”.

“Ciao Immanuel, sono fidanzato da tre anni e tutto va bene, a meno che non parliamo dei suoi genitori. Siamo entrambi dichiarati ma i suoi lo stanno accettando piano piano. Io dò una mano con dei pensierini, che loro ricambiano. Il problema è che il mio ragazzo non vuole presentarmeli, anzi non mi nomina nemmeno davanti a loro, dice che non sono pronti”.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...