Ciao Giulio, la community ricorda Giulio Maria Corbelli

"Giulio, noi persone della community Hiv italiana, promettiamo che porteremo avanti i tuoi progetti, le nostre battaglie."

ascolta:
0:00
-
0:00
giulio maria corbelli gay it attivista lgbtqia+ hiv+ U=U prep
giulio maria corbelli gay it attivista lgbtqia+ hiv+ U=U prep
2 min. di lettura

Si è svolta questa mattina alle 11 presso il tempio egizio del Verano a Roma la cerimonia di addio al compianto Giulio Maria Corbelli, attivista LGBTQIA+, da tempo impegnato nella divulgazione informativa relativa alla battaglia contro l’hiv e contro lo stigma verso le persone hiv+.

Di seguito il ricordo del nostro collaboratore Daniele Calzavara, attivista di Milano Check Point, amico e fiero discepolo di Giulio.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Asa Onlus (@asamilano)

 

Domenica 6 novembre 2022 ci ha lasciati Giulio Maria Corbelli, dopo due durissimi anni di malattia, vissuti con estrema forza, nella volontà di non perdere nemmeno un attimo di vita vissuta: attivismo, lavoro e affetti.

Giulio era uno dei più grandi attivisti italiani in ambito HIV e salute sessuale. Si può dire che Giulio era il Larry Kramer degli attivisti italiani.

Laureato in ingegneria, per molti anni si occupò di giornalismo e mondo LGBTQ+. Dopo la diagnosi di hiv e la perdita di persone vicine per cause Aids-correlate, negli anni 2000 Giulio ha cominciato a fare attivismo ed advocacy nell’ambito dell’hiv, sia nel panorama italiano che in quello europeo.

Era quel tipo di attivista che, nel fare advocacy, attingeva a una grande preparazione scientifica, per dibattere ad armi pari con gli altri interlocutori: comunità scientifica e mondo della ricerca farmaceutica.

Come ACT UP ci ha insegnato: conoscenza è contrattazione, conoscenza è potere.

Estremamente orgoglioso di essere un maschio gay, che faceva sesso con altri maschi, Giulio rivendicava di essere una persona che vive con Hiv.

Mi ha sempre impressionato quel modo fiero di rappresentarsi e rendersi visibile, fatto di libertà. Un uomo pubblicamente Hiv positivo che rivendicava di godere della propria sessualità e di essere un utilizzatore di chemsex.

Nessun escamotage, nessuna ipocrisia. Solo un grande bisogno di lottare, nudo, come volto, come storia visibile, anche per tutte quelle persone che vivono l’Hiv nell’invisibilità e nella paura.

Insieme all’amico Sandro Mattioli ha fondato Plus APS, la prima associazione italiana di persone LGBT+ HIV positive.

Da qualche anno era impegnato nel progetto “Roma Plus Checkpoint”, il primo centro community-based per la salute sessuale romano. Grazie al suo impegno, insieme ai volontari e amici di Plus Roma, ha reso possibile l’apertura di un check-point anche nella capitale.

Giulio era davvero una persona disponibile. Difficilmente nel panorama degli attivisti italiani ho trovato qualcuno così pronto al confronto, a organizzare meeting e a lavorare duramente per la costruzione di progetti. E a fare da spalla a chi aveva bisogno d’aiuto. Giulio era tutto questo, e molto di più.

In questi giorni tristi, Giulio lascia un grande vuoto. Ma tutto il lavoro di Giulio per un mondo migliore non verrà perso.

Giulio, noi, persone della community Hiv italiana, promettiamo che porteremo avanti i tuoi progetti, le nostre battaglie. Fieri di aver fatto un pezzo di strada con te. D’ora in avanti, anche per te.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Maria De Filippi e Amadeus, Festival di Sanremo

“Festival di Sanremo” cercasi: su Canale 5 arriva “Amici-Verissimo”, sul Nove “Suzuki Music Party”

Culture - Luca Diana 18.7.24
Rocco Barocco attacca il Pride

Rocco Barocco, lo stilista apertamente gay attacca il Pride

News - Mandalina Di Biase 17.7.24
Paola Turci e Francesca Pascale sarebbero in crisi

Paola Turci e Francesca Pascale hanno sciolto la loro unione civile

News - Redazione 18.7.24
Agatha All Along, Joe Locke conferma che il suo personaggio è gay: "È tutto molto veritiero e positivo" - Agatha All Along - Gay.it

Agatha All Along, Joe Locke conferma che il suo personaggio è gay: “È tutto molto veritiero e positivo”

Serie Tv - Redazione 17.7.24
La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il "Super Bowl di Grindr" (VIDEO) - grindr repubblicani - Gay.it

La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il “Super Bowl di Grindr” (VIDEO)

News - Federico Boni 19.7.24
Rocco Barocco attacca il Pride

Rocco Barocco, lo stilista apertamente gay attacca il Pride

News - Mandalina Di Biase 17.7.24

Continua a leggere

Vivere con Hiv testimonianza Enrico

Vivere con l’Hiv, la testimonianza di Enrico: “Quando l’ho detto al mio compagno questa è stata la sua risposta”

Corpi - Daniele Calzavara 14.3.24
Gianna Ciao GIornata Visibilita Lesbica

Gianna Ciao, le lesbiche durante il fascismo e la Giornata Mondiale della Visibilità Lesbica

Culture - Francesca Di Feo 26.4.24
Vivere con hiv - la testimonianza di Enrico

Vivere con il virus: “L’Hiv è stato una grande occasione per prendermi cura di me stesso”

Corpi - Daniele Calzavara 22.3.24
whereupon-turmoil-allen-frame

Prima e dopo l’hiv, quegli anni tra fine ’70 e ’90 a New York: “Whereupon”, rivoluzione e tragedia negli scatti di Allen Frame

Culture - Francesca Di Feo 6.6.24
Pride e ritorno alle origini LGBTIAQ+: 5 libri per capire chi siamo stati - Pride libri - Gay.it

Pride e ritorno alle origini LGBTIAQ+: 5 libri per capire chi siamo stati

Culture - Federico Colombo 11.6.24
@simoneriflesso

“Impareremo mai a parlare di disabilità?”: intervista con Simone Riflesso, tra autodeterminazione e orgoglio queer

Corpi - Riccardo Conte 30.5.24
Hiv sentenza Bari su U uguale U Gay.it

U = U, sentenza storica, assolto un uomo accusato di aver trasmesso l’Hiv: se non è rilevabile non si può trasmettere

Corpi - Daniele Calzavara 28.2.24
taiwan-intervista-post-elezioni (5)

Taiwan: “La Cina una minaccia costante, soprattutto per la comunità queer” parla un’attivista LGBTIQ+

News - Francesca Di Feo 14.2.24