ALMODOVAR INAUGURA CANNES

di

'La mala educación', il nuovo atteso film del regista spagnolo, inaugurerà fuori concorso il 57 esimo Festival. Protagonisti un travestito con aspirazioni d'attore e un regista cinematografico.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
976 0

CANNES – ‘La mala educación‘, il nuovo atteso film di Pedro Almodóvar, inaugurerà fuori concorso il 57esimo Festival di Cannes (12-23 maggio).

E’ la prima volta che un film spagnolo dà il via alla più importante manifestazione cinematografica mondiale. “La gioia che mi invade a questa notizia è più da adolescente che da adulto. Quando mi è stata comunicata sono tornato a essere il giovincello che faceva film in Super8 e per il quale il Festival di Cannes ha sempre rappresentato la più grande festa cinematografica immaginabile” ha dichiarato il regista, aggiungendo: “Ma ci sono anche altre ragioni per cui questa notizia mi entusiasma. La Francia è diventata la mia prima interlocutrice, ancora più generosa della Spagna con la mia opera, e non mi riferisco solo al box-office.

L’apertura del Festival di Cannes è l’apogeo della luna di miele che vivo col pubblico francese da anni. Farò del mio meglio per essere all’altezza di questo apogeo. Grazie molte”

A Cannes Almodóvar è stato membro di giuria nel 1992 e vinse la Palma d’Oro per la miglior regia nel 1999 con ‘Tutto su mia madre‘.

La mala educación‘ (La cattiva educazione), girato tra Madrid, Valencia, Barcellona e la Galizia, racconta di due amici che si conoscono in un collegio religioso all’inizio degli anni ’60 e si rincontrano un paio di volte a distanza di quindici anni completamente trasformati (uno è diventato un travestito con aspirazioni d’attore e l’altro un regista cinematografico).

Il ricordo degli anni bui trascorsi in una scuola cattolica riporterà in luce il complesso rapporto col prete che dava loro lezioni di letteratura (Lluis Homar). Nel ruolo dei protagonisti l’emergente Gael García Bernal (‘Y tu mama también‘, ‘Amores perros‘) e Fele Martínez, già nel cast di ‘Parla con lei‘ come Javier Cámara che si esibisce qui in un esilarante numero teatrale en travesti.

All’origine de ‘La mala educación‘ c’è un racconto dal titolo ‘La visita’ che lo stesso Almodóvar scrisse quando era un adolescente, “uno scritto pieno di furia giovanile di trent’anni fa di cui però non mi piaceva né il tono né l’eccessivo spirito di vendetta. Ciò che ne rimane è una piccola storia che si integrerà nel film nello stile di El amante menguante in ‘Parla con lei‘”. Almodóvar garantisce sarcasticamente che “non si tratta di una storia anticlericale sebbene parli della cattiva educazione che ricevetti e che tutta la mia generazione ricevette. Naturalmente parlo male dei preti, però mi serve più come un mezzo per presentare i personaggi e le loro relazioni tormentate”.

Il film uscirà nelle sale francesi lo stesso giorno della presentazione a Cannes e un breve trailer si può trovare online cliccando qui.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...