ARRIVANO I LEONI!

Dai muscolosi guerrieri di ‘300’ al Leone d’Oro cinese ‘Still life’ un cineweekend per tutti i gusti. Non mancano le star: Ben Affleck, Adrien Brody, Ethan Hawke, Antonio Banderas e Jennifer Lopez.

Con l’arrivo della primavera sembra essersi finalmente risvegliato anche il cinema: in questo weekend (ben 11 le uscite annunciate) ce n’è davvero per tutti i gusti, dall’epico e contestatissimo 300 di Jack Snyder all’autorial-surreale Leone d’Oro cinese Still Life di Jia Zhang-ke passando per il thriller Hollywoodland con Ben Affleck e il sentimentale L’amore giovane di Ethan Hawke. Ecco i sei titoli più interessanti, in rigoroso ordine di preferenza:

300 di Zack Snyder

L’incredibile successo di pubblico negli Usa (129 milioni di dollari in due settimane, a fronte dei 60 di costo) che ha causato una crisi diplomatica con l’Iran: Ahmadinejad l’ha accusato di «falsificare la storia dando un’immagine barbara dell’Iran». I 300 del titolo sono i valorosi guerrieri spartani guidati da Re Leonida che, nel 480 a.C., alle gole delle Termopili, bloccarono un milione di soldati persiani con a capo il potente Serse (interpretato dal brasiliano Rodrigo Santoro che lo tratteggia in modo molto effemminato come una sorta di crudele Ru Paul coperto di borchie e catene) per poi essere sterminati a causa di un tradimento. Tratto da una graphic novel di Frank Miller, esattamente come Sin City di cui riprende lo stile fumettistico – gli attori recitano in interni davanti al blue screen e gli sfondi sono creati al computer in postproduzione – è una specie di peplum ultraviolento in cui abbondano muscoli palpitanti e massicci fisici maschili seminudi esibiti a volontà.

Ti suggeriamo anche  Ecco i dieci film lgbt più attesi del 2018 (seconda parte)

STILL LIFE di Jia Zhang-Ke

Finalmente nelle sale grazie alla sempre attenta Lucky Red, ecco il Leone d’Oro di Venezia, presentato come ‘film sorpresa’ e acclamato dai (pochi) critici che sono riusciti a vederlo al Lido. Opera d’autore con bizzarri inserti surreali (un’astronave che decolla, un disco volante che si staglia nel cielo, un uomo che cammina su un filo appeso tra due palazzi), racconta di un minatore alla ricerca della moglie che non vede da sedici anni e un’infermiera il cui marito è scomparso da casa. L’ambientazione che diventa la vera protagonista di Still Life (significa ‘Natura morta’) è quella del progetto della diga delle Tre Gole sul fiume Yangtze che rischia di allagare e distruggere interi paesi costringendo a un esodo forzato oltre un milione di persone. Due giorni fa ha anche vinto il premio per la miglior regia alla prima edizione degli Asian Film Awards.

HOLLYWOODLAND di Allen Coulter
Dal regista di otto episodi di Sex and the City e uno di Six Feet Under, un thriller d’atmosfera ispirato…

Continua in seconda pagina^d

HOLLYWOODLAND di Allen Coulter

Dal regista di otto episodi di Sex and the City e uno di Six Feet Under, un thriller d’atmosfera ispirato a un vero episodio di cronaca nera che è valso a Ben Affleck la Coppa Volpi a Venezia (ruolo passato di mano in mano a Hugh Jackman, Benicio Del Toro, Joaquin Phoenix e Kyle MacLachlan). Si indaga sulla morte avvenuta il 16 giugno 1959 del Superman televisivo George Reeves, archiviato come suicidio ma circondato da una spessa coltre di mistero che ha fatto ipotizzare al biografo di Reeves, l’attore Jim Deaver, la plausibilità di un complotto omicida. Adrien Brody interpreta il ruolo del detective privato Louis Simo che scopre la relazione amorosa tra Reeves e Toni Mannix, moglie di un produttore esecutivo della Metro Goldwyn Mayer, Edgar (Bob Hoskins).

Ti suggeriamo anche  Oscar 2019, dieci nomination per La Favorita e Roma, mentre Bohemian Rhapsody si ferma a cinque

L’AMORE GIOVANE di Ethan Hawke

Il ritorno del bell’Ethan Hawke nel doppio ruolo di regista e attore in una commedia tratta dal suo omonimo libro del 1996 fortemente autobiografico: la storia di un ragazzo texano, William Harding, che si trasferisce dal Texas a New York cercando fortuna come attore (Hawke è nato a Austin e il titolo originale del film è The Hottest State, ‘Lo stato più caldo’, soprannome del Texas e metafora dell’amor sublime). Nella Grande Mela si innamora della cantante folk Sarah (Catalina Sandino Moreno) che lo abbandonerà lasciandolo in una condizione di profonda insicurezza. Nel ruolo minore di Samantha c’è Michelle Williams, la moglie di Ennis Del Mar alias Heath Hedger in Brokeback Mountain.

LA MASSERIA DELLE ALLODOLE di Paolo e Vittorio Taviani

A Berlino si temevano tumulti per le proteste della comunità turca ma il film dei fratelli Taviani è stato presentato senza alcun problema ed esce domani nelle sale. Il tema è quello spinoso del genocidio degli armeni ad opera dell’esercito turco avvenuto all’inizio della Prima Guerra Mondiale, raccontato attraverso la vicenda dei fratelli Avakian, uno emigrato in Italia e l’altro rimasto in Armenia, desiderosi di rincontrarsi nella loro terra dopo il funerale del patriarca nella masseria di famiglia appena restaurata. «Non è un film contro i turchi» spiegano i Taviani. «Il soldato che denuncia lo sterminio, Youssuf, si autoaccusa per primo del delitto della donna che ha amato». Cast internazionale: Alessandro Preziosi, Mariano Rigillo, Moritz Bleibtreu, Angela Molina e Paz Vega. Dal libro omonimo di Antonia Arslan.

Ti suggeriamo anche  Boy Erased, partecipa all'anteprima romana lunedì 4 marzo

BORDERTOWN di Gregory Nava

Accoppiata di star latine, Antonio Banderas e Jennifer Lopez, per questo thriller ambientato a Juarez, sulla frontiera messicana, dove una giornalista del Chicago Sentinel, Lauren Fredericks (J.Lo), viene incaricata di indagare su una misteriosa serie di omicidi nell’ambiente operaio delle maquiladoras (manifatture statunitensi che sfruttano la manodopera femminile). Tramite l’aiuto del suo amico ed ex collega Alfonso Diaz (Banderas), Lauren si traveste da operaia per studiare il caso dall’interno, ritrovandosi così faccia a faccia con l’assassino. Il regista ha sceneggiato il bisex Frida di Julie Taymor.

Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Cinema.