Cinema: 5 Globi d’Oro per “Saturno contro”

L’intenso dramma gay di Ozpetek si aggiudica 5 Globi d’Oro, premi assegnati dai giornalisti stranieri. Miglior film “Mio fratello è figlio unico” di Daniele Luchetti, migliori attori Buy e Bova.

ROMA – Si accumulano i premi vinti dall’intenso “Saturno Contro” di Ferzan Ozpetek: dopo il David di Donatello ad Ambra Angiolini come miglior attrice non protagonista, i quattro Nastri d’Argento e gli altrettanti Ciak d’Oro (regia, attrice protagonista, rivelazione dell’anno – sempre la Angiolini – e colonna sonora) ecco arrivare ben cinque Globi d’Oro, assegnati ieri nella romana Villa Massimo da 500 giornalisti dell’Associazione Stampa Estera. L’apprezzato dramma gay del regista italoturco è stato scelto nelle categorie miglior regista, sceneggiatura, attrice protagonista (Margherita Buy), attrice rivelazione e musica. Miglior attore Raoul Bova per “Io, l’altro” di Mohsen Melliti.

“Mio fratello è figlio unico” di Daniele Luchetti vince come miglior film e attore rivelazione dell’anno (Elio Germano). Il trionfatore dei David di Donatello “La sconosciuta” di Giuseppe Tornatore è stato invece completamente ignorato dai giornalisti non italiani. Il Globo d’Oro europeo, destinato a giovani talenti per la loro carriera internazionale, è invece andato ad Asia Argento. Premi alla carriera a Marco Bellocchio e Ornella Muti, miglior film straniero “Le vite degli altri” di Florian Henckel Von Donnersmarck.   (Roberto Schinardi)

Ti suggeriamo anche  The Half Of It, arriva il Cyrano de Bergerac lesbo di Netflix