Festival di Berlino: Teddy Award a Helmut Berger

di

Il Lifetime Achievement Teddy Award è stato assegnato all’attore viscontiano Helmut Berger che celebrerà il centesimo anniversario della nascita del grande regista milanese.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1124 0

Il 57° Festival di Berlino ha aperto i battenti giovedì scorso con l’annuncio di un premio, il Teddy Award alla carriera, che sarà consegnato a Helmut Berger venerdì 16 febbraio durante la cerimonia molto glamorous che si terrà nella curiosa location dell’Hangar 2 presso l’aeroporto berlinese di Tempelhof. La serata verrà trasmessa sulla tv francotedesca ARTE e presentata da Annette Gerlach e Gustav Hofer.
L’attore austriaco sessantaduenne, che attualmente lavora soprattutto in televisione, avrà il compito di celebrare il centesimo anniversario della nascita del regista Luchino Visconti con cui collaborò per dodici anni (fu scelto tra le comparse di ‘Vaghe stelle dell’Orsa’ del 1965), raggiungendo il successo quattro anni dopo nel ruolo di Martin Von Essenbeck in ‘La caduta degli dei’. Ma l’apice della celebrità fu raggiunta da Berger grazie alla potente interpretazione del tormentato re bavarese Ludwig nell’omonimo dramma del 1972. Nella sua autobiografia ‘Ich’ (‘Io’) del 1998 definì il lungo rapporto sentimentale con Visconti ‘un matrimonio’ e la sua condizione dopo la morte di Luchino ‘una vedovanza’.
Al premio queer del Teddy, arrivato alla ventunesima edizione, quest’anno collabora per la prima volta la sezione tedesca di Amnesty International che si occupa di diritti umani e identità sessuale (MERSI). La Teddy Award Television, attraverso video e interviste, farà il punto della situazione sui governi che in varie parti del mondo perseguitano ancora gli omosessuali.
Sul sito del premio (www.teddyaward.org) saranno tenuti alcuni diari quali ‘Il Teddy va in Russia’, ‘Il Teddy va in Africa’ e ‘Il Teddy va in Cina’ per documentare la situazione politica queer nei diversi Paesi.
Tra gli omaggi previsti alla Berlinale, spicca la versione restaurata di ‘Berlin Alexanderplatz’, capolavoro-fiume (15 ore) del maestro Rainer Werner Fassbinder di cui ricorre il venticinquesimo anniversario della morte il prossimo 10 giugno. Saranno presenti alla proiezione gli attori Hanna Schygulla, Barbara Sukowa, Gottfried John e Stefano Döblin, nipote dell’autore del romanzo da cui è tratto, il medico di origine ebraica Alfred Döblin.
(RS)

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...