GF2: GIORNO 36

Tra Ale e Flavio tenerezze prima dell’uscita

Caro Diario,

resteremo in nove. Stasera ci sarà la settima uscita dalla casa, considerando anche quelle di Filippo e Laura. Uscirà Alessandro, che è talmente preoccupato dall’eventualità da non riuscire a trovare altro da fare se non prepararsi all’evento? O sarà il turno di Emanuela, che al contrario, alla sua ennesima nomination, affronta la serata spigliata e facendosi bella?

E se gli inquilini riuscissero a liberarsi di Romeo, anche lui pluri-nominato, chi cucinerà per loro? Oppure potrebbe essere il turno di Lalla, che non ha neanche fatto in tempo a farsi conoscere dai suoi compagnucci?

Lo sapremo stasera: e siamo in trepidante attesa noi così come i concorrenti, oggi contesi tra una giornata sonnacchiosa e un nervosismo sottile e maltaciuto. Si preparano, un po’ per superare la prova canora assegnata dal Grande Fratello, un po’ perché l’uscita, per gli abitanti della casa, è sempre un momento di forti emozioni… ammesso che abbiano emozioni. Quelle vere, intendo.

Ma in fin dei conti, caro Diario, cosa sono le emozioni vere? E chi può dire se un’emozione è vera o no? Penso a Filippo e alle sue dichiarazioni di verità, e alla reazione che ha poi avuto e che lo ha portato fuori della casa; penso a Romeo e alla sua tenera aggressività che non riesce a frenare e che i suoi compagni condannano nominandolo sempre; penso a Lalla e alla sua voglia di rivelarsi a qualcuno, a come Mascia abbia raggirato la sua spontaneità e a come tutti la considerino una rompipalle.

Ti suggeriamo anche  Giovanni Ciacci: "Barbara: portami al Grande Fratello!"

Sembra proprio che la sincerità non paghi in questo gioco. Deve averlo pensato anche Alessandro che ha trovato il coraggio di avvicinarsi a Flavio solo in questi ultimi due giorni, quando, cioè, potrebbe essere vicino il momento della sua uscita. Solo ora, cioè, è riuscito ad essere un po’ più se stesso.

I due hanno passato il pomeriggio di ieri vicini vicini, a costruire un battello di legno e carta. I commenti sono tenerissimi: sembrano due innamoratini e persino il programmato-per-trombare-Flavio sembrava presissimo dalla calda atmosfera che li circondava. Dopo i messaggi cifrati di ieri e l’intimità di oggi, manca solo un clamoroso scoop: lo sbocciare dell’amore.

Se Alessandro rimarrà con noi nei prossimi giorni, non ci sorprenderebbero troppo novità di questo tipo… Chi rimarrà vedrà.

Viaggi

Stoccolma, guida gay 2019

La vita gay è all’insegna della piú assoluta integrazione, ma niente darkroom o saune. Eleganza, stile, il bellissimo popolo svedese, arte e natura, per una vacanza friendly da fare almeno una volta nella vita.

di Redazione