IL "MIRACOLO" DEL GRANDE FRATELLO?

La nostra Paola Faggioli ha visto per noi la prima puntata della seconda edizione del Grande Fratello

L’Italia è proprio il paese dei miracoli in onda. Il miracolo dei santi su Rai1, con Padre Pio, il miracolo del calcio, ancorchè un po’ appannato, con Ronaldo e l’Inter in Coppa Uefa su Rai2 e il miracolo degli indici d’ascolto del “Grande Fratello” su Canale 5. Insomma, l’ultimo miracolo è tutto da verificare. L’anno scorso c’era l’effetto novità, la pruderie della messa in onda senza filtri, Taricone ed il sesso orale. Quest’anno il reality show lo stiamo vedendo da dieci giorni su tutti i canali, abbiamo scoperto che i filtri ci sono eccome e o’guerriero fa a pugni con le mosche.

Ciononostante “lo spettacolo deve cominciare”, gorgoglia la Bignardi in preda a un lapsus (o a un raptus?), con addosso una bella magliettina I love New York.

Inizio schioppettante e decisamente migliore dell’anno scorso, con eliminazione al primo turno, come nel tennis. Concorrenti moderatamente interessanti, anche se ci avevano assicurato che il livello culturale sarebbe stato più alto e così non sembra, dal momento che il solo laureto è Mathias, il camerunense. Ma la cultura in televisione è un optional e poi, con un po’ d’impegno, si può studiare anche da soli. Ma andiamo per gradi: le donne.

Amata – Tati la new ager che abbraccia gli alberi: esoterica e mistica, padre assente. Una brava figliola tanto sensibile.

Ti suggeriamo anche  Cristiano Malgioglio: "Esco da Regina e torno da Imperatrice. Il GF è mio!"

Masha la barista con le tette pneumatiche: una ragazza di classe, tipo Grace Kelly, con uno sguardo solare e aperto come quello di un Pit Bull.

Laura la pittrice freack: pure quest’anno ci voleva l’artista. Questa, però, è pure bohemiènne. Nonché svagata come Betty Boop. Comica simpatica e involontaria.

Emanuela la mamma: si è osato di più, chiamando una bella ragazza madre. O ragazza abbandonata dal seduttore mascalzone. O madre single per scelta. Vedremo.

Serena l’imprenditrice della Versilia: lavoratrice e concreta, con punte di progressismo. Né bella, né brutta. Ha i numeri per un alto gradimento.

Luana la svizzera pugliese: super bona, ma con sospetto di culo grosso. Quel giubbotto sempre legato in vita fa sorgere un po’ di dubbi. Non si capisce se è o ci fa.

Eleonora la bancaria con velleità di modella: super bonissima e magrissima. Se la tira un po’ troppo e verrà subito eliminata.

Per la cronaca, a prima vista nessuna di queste pare lesbica. Ma nella vita non si sa mai e poi non tutte le seguaci di Saffo hanno l’aspetto di camionisti bulgari.

Ma diamo un’occhiata al reparto maschile.

Mathias l’extra – comunitario: fisico da nero, cioè stupendo. Viso sufficiente. Sicuramente il più elegante del gruppo. Che fortuna per gli autori che non sia uscito dal ballottaggio con Giancarlo!

Ti suggeriamo anche  Manifesto di Omovies oscurato da striscione omofobo di Fratelli d'Italia

Lorenzo l’istruttore di fitness: dovrebbe essere quello che fu Pietro. Dialetto marcato, cultura del muscolo. Un bel ragazzotto con il profumo di sana provincia. Probabilmente etero.

Francesco il suonatore di cornamusa: l’uomo tutto saggezza del profondo nord. Retrogusto assicuratore, degno di nota perché appassionato di cultura celtica. Addome flaccido, puppine lardosine ed alte probabilità etero.

Romeo che invece si chiama Filippo: del carpentiere non ha il fisico, mezza seghina com’è, ma è fornito di quella speciale ironia caustica che si respira nei carrugi genovesi. Possibili sospetti dietro ad un’apparenza etero – gigiona.

Filippo che si chiama Filippo e viene da Londra: a parere di chi scrive il più affascinante, con quel suo accento anglo – becero (vive in provincia di Grosseto). Anche qui alta gradazione etero, ma di là dalla Manica si sa, l’alcool appanna un po’ le convinzioni e la morale.

Alessandro l’uomo senza fidanzata: complimenti per la mamma. La più bella dello studio. Ma qui si addensano i dubbi. E’ possibile che un bel morone così non abbia mai trovato compagnia femminile? Forse non la vuole. Bravissimi gli autori ad insinuare il dubbio, ma lo scopriremo solo vedendo.

Giancarlo il piacione: azzimato, lampadato. Troppo convinto delle proprie possibilità. Non c’è storia con Mathias e lui va fuori al primo turno. Si consolerà come ospite delle prossime puntate.

A proposito, ma a che cacchio serve eliminare subito due concorrenti? Ma ad avere i commentatori delle prossime due puntate senza riesumare i partecipanti alla vecchia edizione! Tutti debitamente inghiottiti dal cono d’ombra dell’oblio.

Ti suggeriamo anche  Grande Fratello, Cristian Imparato fa coming out: 'sono gay e voglio un figlio'

E via all’insegna dell’hot – line, vasca, piscina e sauna. Già alla prima puntata si scoprono le pudenda: Lorenzo si leva le mutande (ma non ve lo hanno fatto vedere!) e indossa un pareo a fil di pacco. Tati si è levata tutto, ma solo per provare il costume, diamine!

Clicca qui per lo Speciale Grande Fratello 2

di Paola Faggioli