La Bella e la Bestia, cinema dell’Alabama boicotta il film: ‘Il personaggio gay è contrario a ciò che dice la Bibbia’

‘E’ contrario a ciò che dice la Bibbia’. Drive-in dell’Alabama censura La Bella e la Bestia in live-action per via del coming out di Le Tont.

Pochi giorni dopo la storica rivelazione che Le Tont è gay e dichiararerà il proprio amore nei confronti di Gaston, un cinema dell’Alabama ha annunciato che non proietterà La Bella e la Bestia in live-action.
Il proprietario del drive-in in questione ha motivato il curioso gesto come reazione proprio all’introduzione del personaggio gay, a suo dire ‘contrario a ciò che dice la Bibbia‘.

Siamo prima di tutto cristiani. Noi non vogliamo compromessi con ciò che insegna la Bibbia. Se non posso sedermi e guardare un film con Dio o Gesù, seduti accanto a me, allora non dobbiamo guardarlo. So che ci saranno alcuni di voi che non saranno d’accordo con questa decisione, ma va bene così. Continueremo a vedere film per famiglie, film genuini senza sesso, nudità, omosessualità e parolacce“.

Dalla Disney, ovviamente, nessuna reazione.
D’altronde le previsioni d’incasso legate a La Bella e la Bestia, diretto da Rob Marshall e trainato da Emma Watson, parlano di un esordio monster al primo weekend americano, con quasi 120 milioni di dollari in 3 giorni.
Se così fosse la pellicola di Marshall farebbe suo il miglior debutto a stelle e strisce di un live-action Disney, superando persino la partenza di Alice in Wonderland di Tim Burton, nel 2010 esordiente con 116 milioni di dollari. E non è tutto, perché sempre a detta degli analisti del settore proprio La Bella e la Bestia sarà il primo film del 2017 ad abbattere il muro del miliardo d’incassi worldwide. Il 5° consecutivo per lo studios, dopo i 4 titoli miliardari del 2016.
Insomma, è difficile immaginare che in casa Disney si stiano spaccando la testa a causa del boicottaggio cattoestremista del drive-in  dell’Alabama.

Ti suggeriamo anche  Chiesa di Scozia, approvata una legge che consentirà le nozze same-sex

 

4 commenti su “La Bella e la Bestia, cinema dell’Alabama boicotta il film: ‘Il personaggio gay è contrario a ciò che dice la Bibbia’

  1. “Se non posso sedermi e guardare un film con Dio o Gesù, seduti accanto a me, allora non dobbiamo guardarlo.”
    Una frase più ipocrita, discriminatrice sotto molteplici punti di vista, e platealmente ignorante, il proprietario non poteva tirarsela fuori. Mi offende prima di tutto come ateo. Viva la libertà di pensiero americano tanto osannata! Questo cinema si è reso ridicolo e spero venga boicottato in massa.

    1. Io invece non ho mai letto una frase più buffa! Trovo peraltro discriminante che abbia citato solo due terzi della trinità. Niente cinema per lo spirito santo??

    2. Che poi non capisco, lui si siederebbe con Gesoo e Deeo a guardare film di sparatoria pieno di uccisioni violente, o in cui ci sono scene di nudo e parolacce? O altrimenti cosa cavolo danno in quel cinema? Mistero della fede…

Lascia un commento