La Bella e la Bestia, cinema dell’Alabama boicotta il film: ‘Il personaggio gay è contrario a ciò che dice la Bibbia’

di

'E' contrario a ciò che dice la Bibbia'. Drive-in dell'Alabama censura La Bella e la Bestia in live-action per via del coming out di Le Tont.

CONDIVIDI
89 Condivisioni Facebook 89 Twitter Google WhatsApp
11588 6

Pochi giorni dopo la storica rivelazione che Le Tont è gay e dichiararerà il proprio amore nei confronti di Gaston, un cinema dell’Alabama ha annunciato che non proietterà La Bella e la Bestia in live-action.
Il proprietario del drive-in in questione ha motivato il curioso gesto come reazione proprio all’introduzione del personaggio gay, a suo dire ‘contrario a ciò che dice la Bibbia‘.

Siamo prima di tutto cristiani. Noi non vogliamo compromessi con ciò che insegna la Bibbia. Se non posso sedermi e guardare un film con Dio o Gesù, seduti accanto a me, allora non dobbiamo guardarlo. So che ci saranno alcuni di voi che non saranno d’accordo con questa decisione, ma va bene così. Continueremo a vedere film per famiglie, film genuini senza sesso, nudità, omosessualità e parolacce“.

Dalla Disney, ovviamente, nessuna reazione.
D’altronde le previsioni d’incasso legate a La Bella e la Bestia, diretto da Rob Marshall e trainato da Emma Watson, parlano di un esordio monster al primo weekend americano, con quasi 120 milioni di dollari in 3 giorni.
Se così fosse la pellicola di Marshall farebbe suo il miglior debutto a stelle e strisce di un live-action Disney, superando persino la partenza di Alice in Wonderland di Tim Burton, nel 2010 esordiente con 116 milioni di dollari. E non è tutto, perché sempre a detta degli analisti del settore proprio La Bella e la Bestia sarà il primo film del 2017 ad abbattere il muro del miliardo d’incassi worldwide. Il 5° consecutivo per lo studios, dopo i 4 titoli miliardari del 2016.
Insomma, è difficile immaginare che in casa Disney si stiano spaccando la testa a causa del boicottaggio cattoestremista del drive-in  dell’Alabama.

 

Leggi   Anche Alitalia diventa rainbow per il Pride, delirio omofobo sui social
Tutti gli articoli su:
Personaggi:

Commenta l'articolo...