La figlia di Grant: “A mio padre piaceva farsi chiamare gay”

Jennifer, figlia dell’attore Cary Grant, racconta in un libro chi era suo padre. E rivela che all’attore non dispiaceva passare per gay, perché così le donne cercavano di provare il contrario.

"A papà piaceva essere chiamato gay, diceva che le donne volevano provare che non era vero". A rivelarlo è Jennifer Grant, l’unica figlia di Cary Grant, in un libro biografia intitolato "Good Stuff: A reminescence of my father" in cui affronta anche quelli che furono i pettegolezzi su una delle star indimenticate di Hollywood.

Figlia di Grant e di Dyan Cannon, Jennifer è nata nel 1966, quando l’attore, che è morto nel 1986, aveva già 62 anni. Grant è stato sposato cinque volte. "Non posso dare torto ai gay per averlo apprezzato, e non mi sarei stupita se avesse flirtato con loro – scrive nel libro Jennifer -. A papà piaceva essere chiamato gay, diceva che le donne volevano provare che non era vero".